Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Falconara, il centro giovani sarà intitolato a Malala. A settembre, Covid permettendo, l’inaugurazione

La scelta è ricaduta sull'attivista pakistana e premio Nobel nel 2014. Dopo l'estate il taglio del nastro di una struttura molto attesa, che sarà a servizio della comunità

Un sopralluogo del sindaco e dei giovani dentro al centro di via IV Novembre

FALCONARA – La Giunta ha deciso, dopo la rosa di nomi fornita dal Consiglio comunale dei ragazzi e delle ragazze: il centro giovani di via IV Novembre sarà intitolato alla premio Nobel per la Pace, Malala Yousafzai, attivista pakistana, insignita del prestigioso riconoscimento nel 2014. La giovane è diventata un simbolo mondiale della lotta ai diritti delle donne, battendosi affinché tutte possano ricevere un’educazione e sfidando con coraggio i talebani, tanto da subire un attentato.

La caratteristiche del Centro Giovani intitolato a Malala

L’ultima parola, ora, l’avrà la Prefettura per concedere l’attestazione del nome prescelto per la struttura. Che, con ogni probabilità, sarà inaugurata a settembre, sempre che la situazione sanitaria lo consentirà. L’edificio, che sorge vicino a piazza Mazzini, ospiterà infatti una serie di attività che potranno anche essere di supporto ai ragazzi nel loro percorso scolastico e di studio: grazie alla ristrutturazione sono stati ricavati locali per lo studio, per l’utilizzo del pc e della connessione a internet, oltre a quelli che ospiteranno gli sportelli informativi di Informagiovani e Frida.

Il cuore del Centro Giovani sarà la grande sala polivalente per organizzare incontri, conferenze, cineforum, piccoli concerti, che è stata arredata con sedie colorate, librerie sospese, un divano ultramoderno, un maxischermo e un biliardino. I lavori di ristrutturazione dell’immobile di via IV Novembre sono stati completati nel corso del 2020 e nel marzo scorso sono stati sistemati gli arredi, scelti dal Consiglio comunale dei ragazzi e delle ragazze grazie a un finanziamento di 6mila euro del Rotary Club di Falconara.

Sui progetti, le attività e quanto accadrà dentro il nuovo centro giovani è intervenuta il sindaco Stefania Signorini: «Il polo di via IV Novembre sarà un centro di aggregazione nel cuore del centro città e un luogo votato all’apprendimento, grazie anche a nuove forme di sostegno agli studenti. Uno degli elementi qualificanti sarà il peer tutoring, un metodo molto più coinvolgente ed efficace per imparare. Gli studenti delle superiori potranno contare sull’affiancamento a giovani universitari, che li sosterranno nelle materie in cui hanno maggiori difficoltà. Gli studenti universitari, che saranno individuati attraverso un bando comunale, potranno così svolgere un’attività retribuita part-time e diventare un punto di riferimento per i ragazzi di qualche anno più giovani, con i quali potranno instaurare un rapporto diretto e più empatico rispetto a quello che in genere si stabilisce con i professori».