Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Cassettina abbandonata vicino ad un palazzo, scatta l’allarme bomba: chiusa una strada

È successo nel tardo pomeriggio di oggi. L'ordigno sospetto è stato aperto dagli artificieri della polizia. È stato trovato a Falconara in via Leopardi dove sono intervenuti anche i carabinieri della Tenenza

Carabinieri e artificieri della polizia in via Leopardi
Carabinieri e artificieri della polizia in via Leopardi

FALCONARA – Nota una cassettina metallica portavalori, nera, abbandonata sopra una colonnina dell’Enel e chiama il 112. Allarme bomba oggi pomeriggio in via Leopardi, all’altezza del civico 21, poco dopo la chiesa. La telefonata di un cittadino fatta alle 18.30 ai carabinieri della Tenenza guidata dal tenente Michele Ognissanti ha fatto scattare il piano sicurezza predisposto per questo tipo di interventi. L’oggetto era stato riposto al di sopra di un armadio in vetroresina di proprietà Enel. Sul posto sono arrivate 2 pattuglie dei militari locali che hanno provveduto a cinturare l’area, inibendo il transito a pedoni ed autovetture, secondo le procedure previste in caso di sospetto rinvenimento di ordigno esplosivo improvvisato. Avvisati gli artificieri della questura di Ancona che hanno raggiunto via Leopardi iniziando tutte le procedura per verificare la pericolosità o meno del presunto ordigno.
Sul posto gli specialisti scansionavano l’oggetto con l’ausilio di uno scanner che consentiva di operare in piena sicurezza, scongiurando così l’assenza di sistemi di eventuali sistemi di innesco o attivazione.
La cassettina è stata poi aperta, attorno alle 21 ed era vuota.
Dai primi elementi raccolti, dall’assenza di testimoni sul posto e per la mancanza di impianti di videosorveglianza nelle vicinanze, i carabinieri non hanno potuto appurare i motivi della singolare presenza della cassettina portavalori. Alle 21.30 la strada, chiusa per circa 300 metri, è stata poi riaperta.

La cassettina sospetta abbandonata
La cassettina sospetta abbandonata