Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Borracce in alluminio tra i banchi, un dono ecologico agli studenti di Falconara

Il sindaco Stefania Signorini ha iniziato la consegna delle borracce «per un mondo senza plastica». Nei prossimi giorni verranno toccati gli altri istituti della città. Intanto in corso accordi con Viva Servizi per installare erogatori di acqua filtrata e refrigerata

FALCONARA- Una borraccia di alluminio per ogni giovane alunno. Questa l’iniziativa che porterà  ‘l’acqua del sindaco’ tra i banchi.

È iniziata questa mattina, 30 settembre, la distribuzione delle borracce colorate agli studenti di prima elementare e di prima media, nell’ambito del programma di iniziative di educazione ambientale.

Sono in corso contatti con Viva Servizi per l’installazione di erogatori di acqua filtrata e refrigerata in ogni istituto comprensivo. La borraccia, infatti, è riutilizzabile e consente agli studenti di portare a scuola acqua e altre bevande per tutto il ciclo scolastico.

Il sindaco Stefania Signorini alla scuola Leopardi

Il primo cittadino Stefania Signorini ha spiegato agli studenti delle scuole del Comprensivo Centro (elementari Alighieri e Leopardi e la media Giulio Cesare) che «per rispettare l’ambiente dobbiamo utilizzare il meno possibile materiali usa e getta – ha detto il primo cittadino agli studenti – e in particolare la plastica. Così ho voluto farvi questo regalo: la borraccia può essere utilizzata più volte, portatela a scuola per l’acqua, i succhi di frutta e tutte le bevande che preferite, al posto delle bottigliette e dei contenitori monouso».

La consegna delle borracce alle prime classi di elementari e medie proseguirà nei prossimi giorni negli altri istituti comprensivi. Altre saranno consegnate agli studenti in occasione del Dono Day. Il sindaco Signorini ha annunciato anche un progetto di peer tutoring con gli studenti, da quelli che frequentano l’università fino a quelli delle scuole elementari. Gli universitari potranno tenere lezioni nelle scuole superiori, gli studenti delle superiori nelle scuole medie e quelli delle medie potranno tenere lezioni agli alunni delle elementari.