Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Falconara, i bimbi della scuola Leopardi all’Istituto Bambino Gesù: un ritorno al passato

L'amministrazione acquisterà l'immobile, oggi in disuso, per oltre 47 mila euro, per collocarci, da settembre, i giovani della elementare del centro. Ciò in attesa della costruzione del nuovo polo scolastico

L'esterno dell'Istituto Gesù Bambino

FALCONARA – Un viaggio nel passato per i bambini della scuola Leopardi che, da settembre, torneranno tra i banchi nell’Istituto Gesù Bambino, pronto a tornare un centro educativo. La decisione è stata presa dall’amministrazione che acquisterà l’immobile per 47.300 euro e lo predisporrà per le sei classi della elementare. Questo passaggio sarà temporaneo, in attesa della costruzione del nuovo polo dell’Istituto Comprensivo Centro, del quale fa parte la stessa Leopardi, la media Giulio Cesare (già trasferita nel corrente anno scolastico al Serrani) e la materna Peter Pan.

Come detto si tratta di un evento “storico”, in quanto nonni e genitori dei giovani alunni, fino alla fine del secolo scorso, erano andati a scuola nell’edificio di via XX Settembre gestito dalle suore missionarie francescane. Che, tuttavia, da alcuni anni è abbandonato. Dunque necessita di interventi per essere adeguato.
La proprietà, dopo contatti con l’ente locale, ha già effettuato delle verifiche sismiche (per 27.300 euro), al fine di avere certezze sulla sicurezza dello stabile. Successivamente, come illustrato ieri in Commissione, dovranno essere spesi circa 300 mila euro per i lavori di sistemazione dei locali, prima di tornare ad essere a tutti gli effetti il fulcro delle attività di bimbi, insegnanti e personale scolastico.

L’Istituto Gesù Bambino è stato individuato come soluzione alternativa alla chiusura della Leopardi, in programma dopo l’estate. Non a caso, come da comunicazione della direzione scolastica, a gennaio è comparso un avviso sul sito Internet dove si faceva riferimento a quel nuovo plesso della scuola elementare, come sede, per l’anno 2021-2022. Si tratta di una struttura di quattro piani, realizzata nel 1963, negli anni oggetto di ampliamenti. È dotata di accesso per persone con disabilità ed ha una superficie lorda di 1.090 metri quadri, di cui 450 sono già destinati ad aule, cui si aggiungono cucina, uffici e altri saloni. Le famiglie potranno parcheggiare nel vicino piazzale della chiesa di Sant’Antonio. Una volta che il polo dell’IC Centro sarà pronto, il Gesù Bambino rimarrà nuovamente “sfitto”, ma verosimilmente potrebbe essere messo a disposizione della comunità falconarese, in quanto si avrà un’opera ristrutturata e già riconvertita per altri scopi.

«L’Istituto Gesù Bambino era la mia scuola, dall’infanzia alle elementari – ha detto il sindaco Stefania Signorini -. Tanti ricordi e bellissimi momenti. Da anni era chiuso e sono molto contenta di restituirlo alla sua funzione di scuola, per ospitare i bambini della Leopardi, in attesa che venga costruito il nuovo Istituto del Centro città. È una bella sensazione dargli una nuova vita».