Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Falconara, un’ancora in memoria dei caduti del mare e dell’eroe cittadino Bruno Santarelli

L’inaugurazione avverrà in occasione della Festa della Repubblica con una cerimonia ufficiale a partire dalle 16. Saranno presenti autorità politiche, civili, militari e religiose

Falconara, l'ancora in ricordo dei caduti del mare e di Bruno Santarelli

FALCONARA – Un simbolo del mare per onorare i caduti e l’eroe falconarese Bruno Santarelli, a disposizione di una città di mare: dal prossimo 2 giugno i bagnanti della spiaggia di Villanova saranno accolti da una grande ancora, già posizionata al centro della piazzetta dell’ex Tiro a Volo. Il monumento verrà inaugurato con una cerimonia ufficiale, organizzata dalla Lega Navale Falconara in collaborazione con il Comune, che si svolgerà il giorno della Festa della Repubblica (2 giugno) a partire dalle 16.

Si comincerà con la messa e la benedizione di monsignor Angelo Spina, arcivescovo di Ancona-Osimo. Interverranno poi il sindaco Stefania Signorini e il presidente della Lega Navale di Falconara Daniele Montali e prenderanno parte all’iniziativa i rappresentanti delle autorità civili, militari e religiose. L’evento sarà aperto ai cittadini, ma gli ingressi contingentati nel rispetto delle norme anti-Covid: ammesse massimo 200 persone, che saranno registrate dopo la misurazione della temperatura.

L’ancora dedicata ai caduti in mare è stata donata dalla Marina militare. Gli associati alla Lega Navale ne hanno curato il trasporto a Falconara e l’hanno restaurata, fino a farla tornare all’aspetto originario. «Si tratta di un doveroso omaggio alle vittime del mare – il commento del sindaco Stefania Signorini – in una città che ha vissuto dei prodotti della pesca e del turismo marittimo. L’iniziativa rappresenta una rivalutazione del territorio, perché il monumento ai caduti in mare diventerà il simbolo di questo tratto di spiaggia. Apprezzo lo sforzo della Lega Navale e delle altre associazioni che si sono unite e hanno collaborato alla riuscita di questo progetto, che ho fortemente appoggiato tanto che il Comune si è attivato con la Marina militare per ottenere le ancore dismesse».

All’iniziativa hanno collaborato anche l’Agesci Falconara 3, la Società nazionale di salvamento, l’associazione Jolly Sport, l’associazione pesca sportiva Villanova, che hanno sede all’ex Tiro a Volo. Oltre alla funzione religiosa, le persone potranno ammirare la mostra fotografica dedicata a Bruno Santarelli, torpediniere falconarese nell’impresa di Permuda del 10 giugno 1918. A chiudere la manifestazione sarà l’imbarcazione ‘Dragon boat’, la canoa a forma di drago, utilizzata sia a titolo sportivo, sia a livello amatoriale e impiegata come riabilitazione alternativa dalle donne operate al seno, denominate ‘dragonesse’. Loro condurranno in mare l’imbarcazione, scortate dalla motovedetta della Capitaneria di Porto per il lancio di una corona d’alloro.

Per l’evento cambierà la viabilità del quartiere di Villanova: sarà vietato il transito in via Monti e Tognetti dalle 8 alle 19, fatta eccezione per i mezzi degli invitati e quelli di servizio. I cittadini che vorranno raggiungere il luogo dell’inaugurazione, lo dovranno fare a piedi, per mezzo dei sottopassi pedonali.