Piove, scolmatori aperti. È di nuovo divieto di balneazione

Vietato fare il bagno ad Ancona nel tratto di spiaggia libera che va dal porticciolo di Torrette fino al Passetto, sotto la piscina

Sversamenti in mare attraverso l'apertura degli scolmatori
Gli scolmatori aperti

ANCONA – A seguito delle precipitazioni di ieri pomeriggio e questa notte (lunedì 2 e martedì 3 settembre) è stato attivato il divieto temporaneo di balneazione nel tratto di spiaggia libera dal porticciolo di Torrette fino al Passetto sotto la piscina.

L’amministrazione dorica ricorda che è in atto un progetto condiviso dai Comuni di Ancona e Falconara relativo ad un intervento complessivo per contenere ed eliminare il fenomeno degli sversamenti.

Il 5 agosto scorso in una conferenza stampa si è fatto il punto sulla questione. Ci vorranno otto anni per risolvere il problema sui litorali di Ancona e Falconara Marittima. Dopo una fase iniziale di studio e programmazione però il consiglio di amministrazione di Viva Servizi SpA– cui è stato dato mandato di sviluppare le strategie stabilite dai due consigli comunali congiuntamente nel 2017 e di trovare le risorse – ha approvato a fine luglio, il Documento Preliminare di Progettazione (DPP) che di fatto consente di passare alla fase di progettazione per la quale è stimata una spesa di 1,7 milioni di euro. La gara è prevista per questo mese di settembre.

Nel 2018, l’apertura degli scolmatori si è verificata 17 volte, 9 volte nel periodo compreso tra il primo giugno e il 31 agosto.