Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Falconara Alta, la raccolta differenziata è da record: raggiunto l’82%

Ad un mese dall’attivazione del nuovo servizio di raccolta domiciliare dell’indifferenziato, il quartiere ha raggiunto un risultato importante che consente al Comune di superare la soglia del 70% fissato dal Piano regionale dei Rifiuti come obiettivo d’Ambito

bidoni, rifiuti, tari, raccolta differenziata
Raccolta differenziata

FALCONARA- Raccolta differenziata da record a Falconara alta. Ad un mese dall’attivazione del nuovo servizio di raccolta domiciliare dell’indifferenziato, il quartiere ha raggiunto l’incredibile livello dell’82%. Un risultato importante che consente al comune di Falconara di superare la soglia del 70% fissato dal Piano regionale dei Rifiuti come obiettivo d’Ambito, e di molto superiore alla media nazionale del 58,1% (dato ISPRA, Rapporto Rifiuti Urbani 2019). Soddisfatti l’Amministrazione comunale e Marche Multiservizi Falconara che confidano in un consolidamento dei dati nelle prossime settimane.

Con “Il servizio bussa alla tua porta” la frazione indifferenziata viene raccolta a Falconara Alta direttamente al domicilio degli utenti un giorno alla settimana. Gli abitanti del quartiere, visti i risultati ottenuti, sembrano quindi aver risposto in maniera positiva alla richiesta di modificare piccole abitudini di conferimento dei rifiuti, contribuendo a rendere la città sempre più sostenibile. Inoltre, con l’eliminazione del cassonetto stradale si è verificata anche la riduzione del quantitativo dei rifiuti prodotti. Viene meno infatti la possibilità delle persone di passaggio e provenienti da altri Comuni, di lasciare i loro rifiuti nei cassonetti, andando a gravare sul sistema di raccolta del Comune di Falconara.

«Il risultato ottenuto a Falconara Alta conferma che la nostra strategia di adottare un sistema di raccolta misto, che mette cioè insieme la raccolta domiciliare dell’indifferenziato con quella stradale per i materiali differenziabili, è vincente –dichiara l’Amministratore Unico di Marche Multiservizi Falconara, Mauro Tiviroli –. Inoltre, coniuga perfettamente le esigenze organizzative-gestionali e gli investimenti, con la capacità di raggiungere gli stessi risultati di un porta a porta integrale».

«Il successo ottenuto a Falconara Alta e la percentuale di raccolta differenziata raggiunta su tutto il territorio rappresentano risultati eccezionali, se si pensa che nel 2009 partivamo da una quota di differenziata del 22% del totale dei rifiuti – commenta il sindaco di Falconara, Stefania Signorini –. Si tratta di un traguardo che appartiene a tutta la comunità: in questi anni i cittadini hanno maturato una maggiore sensibilità, attraverso una nuova organizzazione della raccolta e anche grazie all’attività nelle scuole rivolta ai più giovani, aspetto in cui credo molto e che intendo ulteriormente rafforzare».