Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Falconara: al via la piantumazione dei nuovi pini in via Gobetti

Il nuovo progetto prevede la messa a dimora di 11 nuovi alberi. il costo per risistemare la strada è di 145 mila euro, in parte coperto con gli incassi dell'autovelox

Via Gobetti a Falconara dopo l'abbattimento dei pini

 FALCONARA – Operai al lavoro nel cantiere di via Gobetti. Il Comune ha deciso di destinare un finanziamento statale per rifare il manto stradale, trascurato da decenni e in pessime condizioni. I lavori prevedono la piantumazione di nuovi pini in sostituzione di quelli abbattuti e il completamento dell’asfaltatura, dopo il rifacimento delle tubature e del fondo stradale avvenuto in estate. Oggi (21 ottobre) gli operai hanno predisposto tutto per posizionare i nuovi alberi che saranno piantati a partire da domani (22 ottobre). Il nuovo progetto prevede la messa a dimora di 11 pini.

L’agronomo Riccardo Frontini, consulente del Comune, ha stabilito le distanze da mantenere tra un albero e l’altro per garantirne lo spazio vitale (in modo da assicurarne l’attecchimento e lo sviluppo) e sarà presente in cantiere per supervisionare tutte le operazioni. Altre tre piante saranno messe a dimora nelle strade limitrofe per mantenere in pareggio il bilancio tra gli alberi abbattuti e quelli nuovi. Terminate le piantumazioni i lavori proseguiranno con l’asfaltatura della strada. La previsione è di chiudere il cantiere e riaprire la strada entro la fine di ottobre.

Prove di trazione in via Gobetti

Il progetto originario, basato su uno studio preliminare dell’agronomo, prevedeva l’abbattimento di 27 pini pericolanti, che avrebbero perso ulteriormente stabilità dopo la sostituzione dei sottoservizi e il rifacimento del fondo stradale, ma l’Amministrazione comunale, vista anche la battaglia portata avanti del comitato “Salviamo gli alberi di falconara Marittima”, ha chiesto un supplemento di perizia per salvare dall’abbattimento il maggior numero di alberi.

In seguito alle prove di trazione svolte a luglio, che hanno simulato l’effetto di forti raffiche di vento, sono stati individuati 12 alberi più pericolosi, che sono stati abbattuti insieme a due individuati a marzo, mentre per gli altri è stata disposta la messa in sicurezza attraverso potature periodiche e opere di consolidamento tramite cavi.

«Questo ha comportato un aumento dei costi per il rifacimento di via Gobetti, in particolare per eseguire le prove di trazione, potare e mettere in sicurezza gli alberi a rischio e non abbattuti, cui si aggiunge la spesa per acquistare e piantare i nuovi pini– afferma l’Amministrazione-. Grazie ai ribassi d’asta sui lavori di ristrutturazione della strada è stato possibile limitare l’aumento eccessivo dell’investimento, che comunque è passato dai 130mila euro della base d’asta a 145mila. L’intervento per il rifacimento della strada è stato in parte coperto con gli incassi dell’autovelox, che hanno permesso di liberare risorse per completare il cantiere e salvaguardare gli alberi».

«L’attenzione al verde dell’Amministrazione comunale è sempre stata molto alta: dal 2018 a oggi sono stati piantumati oltre 200 alberi, messi a disposizione dal Comune tramite l’Assam e in alcuni casi donati da privati e associazioni- sottolinea l’assessore all’Ambiente Valentina Barchiesi. Gran parte delle essenze sono state piantate dai bambini, anche con la collaborazione di alcuni volontari, in occasione delle passate edizioni della Festa dell’Albero. A questi si aggiungono le circa 70 essenze che saranno piantate in città e il bosco urbano che sarà realizzato davanti al cimitero di Castelferretti».