Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Falconara, dal 14 settembre mensa e scuolabus. La sindaca Signorini: «Scuole pronte»

Per adeguare le aule e garantire il distanziamento tra gli studenti, sono stati effettuati diversi interventi in dieci scuole

Scuola dell'infanzia

FALCONARA MARITTIMA – A partire dal 14 settembre torneranno sui banchi anche gli studenti falconaresi e saranno garantiti la mensa, il trasporto scolastico e le assegnazioni dell’assistenza educativa, nel pieno rispetto della normativa anti-covid. I pasti, preparati e sigillati, verranno consumati in classe in modalità “lunch-box”. Per garantire invece il trasporto scolastico è stato aumentato il parco mezzi con due nuovi scuolabus e il servizio sarà organizzato con la presenza a bordo di un assistente per gestire la fase di ingresso, con il rilievo della temperatura prima dell’accesso a bordo.

Nelle fermate che prevedono il maggior afflusso di utenti, soprattutto nella fase iniziale, è stata richiesta la collaborazione della Protezione Civile per garantire il distanziamento durante l’attesa e fino al momento della salita a bordo regolamentata. Per i bambini della scuola Giulio Cesare sarà invece istituito un servizio di navetta gratuito per accompagnare gli studenti all’Istituto Serrani.

Stefania Signorini
Stefania Signorini

«Lunedì mattina tornerà a suonare la campanella nelle scuole falconaresi – dichiara il sindaco Stefania Signorini -. Torneranno sui banchi i piccoli della scuola dell’infanzia, gli alunni della primaria e della secondaria di primo grado e gli studenti delle scuole superiori. L’inizio del nuovo anno scolastico costituisce un’occasione per riflettere sull’importanza del ruolo della scuola nella nostra comunità cittadina, soprattutto oggi, che ci troviamo ad affrontare nuove problematiche e preoccupazioni legate ad eventuali contagi da Covid-19. La scuola è il primo grande luogo di cultura, formazione, crescita e sono certa che questo nuovo anno scolastico, pur con tutte le incognite, saprà garantire i valori che rappresenta, per i ragazzi, le famiglie e gli stessi insegnanti».

Per adeguare le aule e garantire il distanziamento tra gli studenti, sono stati effettuati diversi lavori in dieci scuole. Le classi sono state rese più capienti grazie alla demolizione di tramezzi e all’accorpamento di più vani, ma sono stati eseguiti anche lavori di adeguamento degli impianti e interventi di pannellature divisorie. In particolare le scuole Rodari sono state interessate da lavori di manutenzione straordinaria per la rimozione del pavimento in vinil-amianto nel seminterrato con la creazione di due nuove aule ricavate dal locale mensa. Manutenzione straordinaria per l’adeguamento funzionale anche nelle scuole Mercantini, Ferraris e Mongolfiera, con il recupero di locali più ampi da adibire a laboratorio informatico.

La scuola Da Vinci di Castelferretti è stata interessata da importanti interventi strutturali con la presenza contemporanea di due cantieri, per il rifacimento del tetto e per l’adeguamento interno con modifiche di distribuzione ed impiantistica. Per la scuola Peter Pan sono stati eseguiti importanti interventi di messa in sicurezza per vulnerabilità sismica e ricavati i locali per accogliere la segreteria della scuola Giulio Cesare, temporaneamente trasferita all’ultimo piano dell’Istituto Serrani in attesa della realizzazione del nuovo polo scolastico.

Piccoli interventi di spostamento arredi e tinteggiature in alcune scuole sono stati effettuati con maestranze del Comune. «Tutte le scuole sono quindi pronte per ripartire in presenza il prossimo 14 settembre», assicura l’Amministrazione. La conclusione del cantiere a Castelferretti è prevista per giovedì e già dal giorno stesso inizieranno la pulizia straordinaria e la sanificazione.

«Un grande sforzo organizzativo – continua il Sindaco – che ha coinvolto tutti gli uffici tecnici e il settore scuola. L’ amministrazione ha dedicato il massimo impegno per arrivare al risultato sperato per la nostra città: scuola in presenza e in sicurezza. Nonostante il notevole aumento dei costi, dovuto a una gestione di servizi aggiuntivi, abbiamo deciso di non aumentare le tariffe. Sarà un grande sforzo finanziario, ma in questo momento dobbiamo esprimere massima vicinanza alle famiglie».

Valentina Barchiesi

Anche l’assessore ai Lavori Pubblici, Valentina Barchiesi, conferma il grande impegno dei dipendenti comunali: «Un lavoro incredibile di coordinamento per l’adeguamento funzionale di alcuni plessi e interventi strutturali. Abbiamo seguito i lavori quasi in diretta, con sopralluoghi giornalieri ai cantieri. Il nostro sforzo è stato premiato da un grande risultato. Il diritto alla scuola è imprescindibile e sono molto soddisfatta che i nostri bambini e studenti possono riprendere il loro corso di studio. Sono certa che anche le famiglie apprezzeranno questo nuovo inizio».