Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Estate senza il “Ti Ci Porto Festival”: salta la kermesse al Porto Antico di Ancona

Dopo tre anni l'evento che ha animato le serate del capoluogo non si farà. La società organizzatrice, Bontà delle Marche, ha deciso di rinunciare alla domanda di concessione demaniale. Ecco perchè

ANCONA- Estate anconetana senza il Ti Ci Porto. Dopo tre anni, la kermesse che ha animato le serate estive nella splendida cornice del Porto Antico non si farà. La società organizzatrice Bontà delle Marche ha deciso di rinunciare alla domanda di concessione demaniale di un’area di 3 mila metri quadrati nello scalo dorico.

«A causa di lungaggini burocratiche siamo arrivati lunghi con i permessi e quindi dati i tempi stretti, non avremmo potuto organizzare una kermesse alla nostra altezza. A livello imprenditoriale abbiamo deciso di non rischiare» spiega Gabriele Capannelli, titolare di Bontà delle Marche.

L’edizione 2019 del Ti Ci Porto sarebbe dovuta partire proprio in questi giorni. «La rinuncia alla domanda di concessione da parte di Bontà delle Marche, arrivata solo oggi (17 giugno ndr), non mette nelle condizioni l’Autorità di sistema portuale di concedere una nuova concessione per l’area interessata al Porto Antico per questa stagione estiva. Opportunità che poteva essere realizzata se questa comunicazione fosse arrivata prima- dichiara l’Adsp in una nota-. Mercoledì 19 giugno, la domanda di concessione di Bontà delle Marche avrebbe dovuto essere esaminata dal Comitato di gestione dell’Autorità di sistema portuale».

Capannelli precisa quanto accaduto. «Negli anni precedenti c’erano stati dei bandi dell’Autorità di Sistema Portuale, quest’anno abbiamo dovuto fare domanda di concessione dell’area. Abbiamo presentato la richiesta il 15 gennaio 2019 e solo il 30 maggio ci hanno dato l’ok. Voglio specificare che non ci siamo ritirati da nessun bando e che l’iniziativa è ideata e finanziata interamente da Bontà delle Marche quindi possiamo scegliere se farla o meno. Viste le condizioni abbiamo deciso di rinunciare. Non capisco la polemica».

Anche l’Autorità di Sistema Portuale entra nel dettaglio. «La società Bontà ha effettuato il pagamento della concessione demaniale dell’estate 2018 il 25 maggio 2019. Fino a quella data, era impossibile regolarizzare la pratica per l’estate 2019 visto che il Codice della navigazione e il buon senso vietano il rilascio di nuove concessioni a soggetti che non abbiamo adempiuto al rispetto degli obblighi derivanti da pregressi rapporti demaniali.

Per regolarizzare la concessione 2019 Bontà delle Marche, come sollecitato dall’Autorità di sistema portuale il 30 maggio e il 6 giugno, avrebbe dovuto ancora presentare: il pagamento anticipato del canone demaniale marittimo del valore di 3.150 euro per l’intera stagione e una fidejussione di 7 mila euro come garanzia degli obblighi definiti dalla concessione. La società doveva inoltre attivare una polizza assicurativa di responsabilità civile e una polizza assicurativa per la copertura di incendio, fulmine e scoppio.

Due assicurazioni necessarie per coprire qualsiasi danno potesse essere fatto a persone e cose durante il periodo di concessione e a tutela dell’organizzazione di tutta la stessa manifestazione “Ti ci porto” e soprattutto di tutti i soggetti che vi avessero partecipato. Dopo il pagamento del canone dovuto per il 2018, in attesa della definitiva regolarizzazione della concessione, l’Autorità di sistema portuale aveva comunque formalmente manifestato alla società Bontà delle Marche la disponibilità a concedere l’occupazione anticipata dell’area demaniale, come stabilito dal Codice della navigazione, per ridurre i tempi di avvio delle attività e quindi consentire l’inizio dell’allestimento delle strutture di ristorazione e di accoglienza, coincidenti circa con il periodo 2018 quando “Ti ci porto” è iniziato dopo lo svolgimento l’11 giugno della “Giornata della Marina Militare”».

Nell’area del Porto Antico ci svolgeranno comunque altre manifestazioni.
In programma ci sono: dal 27 al 30 giugno il Festival del mosciolo, organizzato dall’associazione turistica-culturale Calamo-pro Loco Ancona; domenica 7 luglio si svolgerà la Coppa Città di Ancona auto storiche, promossa dal Club moto storiche Ancona; domenica 21 luglio lo spettacolo di moda “Una notte da favola”, organizzato da Stefania Team.

Inoltre, il Festival Adriatico Mediterraneo ha scelto il Porto Antico come uno dei luoghi dove organizzare una parte del programma 2019, nei giorni dal 28 al 30 agosto. Sabato 31 agosto e domenica 1 settembre, il Porto Antico ospiterà ancora una volta la “Festa del mare”, organizzata dall’associazione Stella Maris con in programma, la sera del sabato, l’evento musicale “Ancona blu carpet”, curato da Vladimiro Riga. La chiusura della Festa, dopo lo svolgimento della processione in mare, sarà affidata ai tradizionali fuochi di artificio la domenica sera.

«C’è inoltre interesse da parte di altre iniziative imprenditoriali che potrebbero concretizzarsi nei prossimi giorni» conclude l’Autorità di Sistema Portuale.