Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Esportazioni al -15,3% nelle Marche, la Camera di Commercio: «Poteva andare peggio»

In controtendenza, sono solamente gli articoli farmaceutici, chimico-medicinali. Moreno Bordoni, Presidente dell'Azienda speciale Camera Marche (Mobile e Meccanica): «Il nostro tessuto imprenditoriale ha le spalle forti»

Esportazioni con il segno meno a causa dell’emergenza socio-sanitaria. Questo rivelano i dati diffusi dall’ISTAT riguardo il primo semestre dell’anno in corso: le esportazioni italiane fanno rilevare una diminuzione rispetto al primo semestre del 2019 pari a -15,3%.

In un panorama di dati regionali largamente contraddistinti dal segno negativo, i dati provvisori indicano per le Marche un valore complessivo delle esportazioni per la prima metà dell’anno pari a 5.002,2 milioni di euro, con un decremento rispetto al periodo gennaio-giugno 2019 che si attesta a -17,8%. 

Il trend sfavorevole delle esportazioni è diffuso tra i diversi comparti di attività economica nelle Marche. In controtendenza, come di consueto, tra le attività manifatturiere, sono solamente gli articoli farmaceutici, chimico-medicinali. Con alcuni risultati che saltano all’occhio, come nel caso di alcune performance negative del pesarese. Alcuni marcati decrementi risentono del confronto col 2019 di settori dall’andamento  per loro natura fluttuanti come nautica e cantieristica.

«Guardando ai comparti strategici da sempre per il territorio – spiega Moreno Bordoni, Presidente dell’Azienda speciale di Camera Marche dedicata a Mobile e Meccanica – pur mostrando segno meno, non evidenziano la debacle che avrebbe potuto essere, considerando il lockdown ovvero un immobilità di 4 mesi su 6 nel periodo considerato, e movimenti  internazionali commerciali ancora sostanzialmente fermi. Colpisce in particolare il calo dell’interscambio verso un mercato di principale sbocco per il nostro Mobile come la Russia. Per questo prendiamo atto dell’inevitabile crollo, constatiamo che poteva essere peggio e che quindi il nostro tessuto imprenditoriale ha le spalle forti. E soprattutto ci attrezziamo per un rilancio che passa dalla dimensione che in questi mesi ha salvato la nostra socialità e la nostra economia: il web».

Per cominciare, già dalla prossima settimana l’Azienda Speciale per i settori del mobile e della meccanica della Camera di Commercio delle Marche organizza un ciclo di incontri formativi online gratuiti che hanno lo scopo di fornire un aiuto concreto alle aziende marchigiane per poter migliorare la propria visibilità all’interno del mercato russo e dei Paesi CSI attraverso l’attivazione e la gestione di strategie di web marketing e social media marketing.(Date webinar per il settore del mobile: 15/22/23/29/30 settembre, 5 ottobre, date webinar per il settore della meccanica: 17/21 settembre, 1 ottobre). E per fine anno e inizio 2021 confidiamo nella ripresa degli eventi fieristici in presenza, forti dei contributi che Camera delle Marche ha già stanziato a sostegno della partecipazione delle PMI sia alle fiere tradizionali che su market place