Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Escursioni e gite in barca: le idee per chi resta in città

Tempo di ferie per molti anconetani, le città si svuotano e le spiagge si affollano di bagnanti. Alcuni suggerimenti per godersi il periodo e il territorio

Il parco del Conero

ANCONA- Tempo di ferie per molti anconetani, le città si svuotano e le spiagge si affollano di bagnanti. Per chi però le vacanze le ha già fatte o per chi passerà l’estate in città, ecco alcune idee su come trascorrere in modo alternativo queste giornate baciate dal sole. Per gli appassionati di trekking, il Monte Conero offre una vasta scelta di percorsi che permettono di godere di panorami mozzafiato, passeggiando nella tipica vegetazione mediterranea e scoprendo resti archeologici. I sentieri che si snodano all’interno del parco sono 18 e possono essere percorsi a piedi, in mountain bike e a cavallo; o con l’ausilio della carta escursionisti e la segnaletica presente sul territorio, oppure accompagnati dalle guide del parco.

Le due sorelle, Riviera del Conero (fonte conero.it)

Tra i più suggestivi itinerari c’è sicuramente il Passo del Lupo che si affaccia sulla meravigliosa spiaggia delle Due Sorelle (non è consentito scendere fino alla  spiaggia per via di un’ordinanza sindacale che vieta il transito dalla punta della croce). Per chi invece volesse raggiungere le più belle spiagge della Riviera del Conero godendosi una passeggiata, può scegliere i sentieri, piuttosto facili, dei Sassi Neri e della Spiaggia di San Michele entrambi a Sirolo e percorribili a piedi, in mountain bike o a cavallo. Invece possono essere percorsi solo a piedi il sentiero del Trave a Portonovo e quello della Scalaccia a Pietralacroce. Tra le altre escursioni da non perdere sul Monte Conero,  il sentiero delle Grotte Romane e l’Anello della Pecorara, entrambi di media difficoltà. In quattro ore si può percorrere la Traversata del Conero che parte dal Poggio e permette di godere di una vista suggestiva sul Trave e sulla Baia di Portonovo fino a raggiungere il Belvedere, punto dal quale è possibile ammirare le Due Sorelle. Il tracciato di livello facile può essere percorso a piedi, in mountain bike e a cavallo così come l’Anello di Portonovo e l’Anello della Gradina.

Portonovo, la Torre dall’alto
(Foto Parco del Conero)

Per quanto riguarda le passeggiate a cavallo, sono numerosi i maneggi che organizzano escursioni nel verde e in spiaggia, alcune anche all’alba.

Un altro modo piacevole per godersi il mare e la bellezza della costa è in barca. Si possono noleggiare delle imbarcazioni o partecipare a delle escursioni organizzate alla scoperta delle più belle cale della Riviera. In alcune il pacchetto comprende anche pranzi, cene o aperitivi. Come già detto, la Spiaggia delle Due Sorelle può essere raggiunta solo via mare. I traghettatori del Conero organizzano da giugno a settembre gite giornaliere con partenze dal porto di Numana, da Marcelli e da Sirolo. Tra le spiagge più belle assolutamente da non perdere: ad Ancona Mezzavalle, Portonovo e la Scalaccia; a Sirolo le Due Sorelle, San Michele e Sassi Neri, Spiaggia dei Gabbiani;  a Numana la Spiaggia del Frate.

Parco del Conero
(Foto: Parco del Conero)