Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Ancona: esche con viti per far morire i cani, avvistati bocconi al viale e al cimitero

Sono ovunque ormai i würstel e l’allarme continua. Manifesti per avvisare i proprietari dei cani, affissi e subito strappati

Il cartello che avvisa del pericolo esche al viale; Il würstel trovato al cimitero e il cane che stava per mangiarlo

ANCONA – Non solo sta terrorizzando la città e chi ha un cane, disseminando ormai ovunque würstel ripieni di viti ma ha strappato anche i manifesti dei vigili urbani che avvisano del pericolo delle esche.

Continuano i ritrovamenti delle esche killer. Ieri è toccato all’area esterna del cimitero di Tavernelle. Una proprietaria a spasso con il cagnolino di soli sei mesi ha tolto dalla bocca del suo animale un boccone con dentro una vite da legno. Erano le 10 quando il cane ha intercettato il pezzo appetitoso in una aiuola dopo i fiorai, all’ingresso vecchio del cimitero. Sono intervenuti i vigili urbani che hanno fatto poi bonificare l’area.

Mercoledì (20 ottobre) esche al viale della Vittoria e in piazza Diaz, dove giocano i bambini. Qui sono stati trovati anche dei pezzi di pane forse avvelenati. Il Comune è corso ai ripari e ha fatto mettere dei manifesti con scritto “attenzione, esche avvelenate in zona”. Erano sia all’inizio del viale che all’altezza del bar Moldavia ma ieri alle 14 qualcuno li aveva già strappati (almeno quelli all’inizio del viale). Perché? Le indagini proseguono e il responsabile rischia grosso.

Il cartello strappato al viale