Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Ancona: un errore umano dietro l’incendio di Gallignano, bruciati 10 ettari

I carabinieri forestali stanno indagando per incendio colposo. Le fiamme hanno coinvolto alberi da frutto, piante officinali e ulivi

Vigili del fuoco in azione a Gallignano
Vigili del fuoco in azione a Gallignano

ANCONA – C’è la mano di qualcuno dietro l’incendio che ieri si è sviluppato a Gallignano, frazione di Ancona, mandando in fumo 10 ettari tra alberi da frutto e piante officinali. Un errore umano che fa indagare i carabinieri forestali per incendio colposo.

Qualcuno probabilmente stava bruciando qualcosa, forse sterpaglie nella sua pertinenza, quando il fuoco gli è sfuggito di mano allargandosi a macchia d’olio. I vigili del fuoco hanno sorvegliato la zona interessata tutta la notte insieme ed me a quattro squadre di volontari della Protezione Civile.

L’elicottero in azione ieri ha effettuato numerosi lanci di acqua nelle colture presenti mentre le squadre dei pompieri di Ancona e Jesi hanno spento le fiamme che in alcuni punti si sono avvicinate pericolosamente alle abitazioni.

I terreni bruciati sono di proprietà privata e si sta valutando i danni. Oltre agli alberi da frutto e le piante officinali le fiamme hanno interessato ulivi, stoppa (grano già mietuto) e una tartufaia artificiale.