Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Erosione costiera, Sciapichetti: «Daremo corso a un intervento massiccio come prima non c’era mai stato»

I danni causati a Marina di Montemarciano dalla violenta mareggiata di inizio mese hanno spinto il consigliere regionale Giancarli a presentare un'interrogazione per chiedere interventi urgenti a salvaguardia di strade e abitazioni presenti lungo il litorale. Pronta la risposta dell'assessore all'ambiente. A disposizione 12 milioni di euro

Marina di Montemarciano dopo la mareggiata
Marina di Montemarciano dopo la mareggiata

ANCONA – L’erosione costiera è stata al centro di una interrogazione presentata nella seduta consiliare di ieri (26 febbraio) dal consigliere regionale Enzo Giancarli. Dopo la forte mareggiata che nelle giornate del 2 e 3 febbraio scorso ha danneggiato il manto stradale e alcune strutture sulla spiaggia di Marina di Montemarciano, il consigliere ha sollecitato l’assessore regionale all’ambiente Angelo Sciapichetti sulla necessità di eseguire lavori urgenti per la messa in sicurezza e il rifacimento della strada.

«Un problema serissimo che per fortuna vede persone responsabili e attente ad occuparsene» ha detto Giancarli  riferendosi al presidente Luca Ceriscioli, all’assessore Angelo Sciapichetti e al sindaco di Marina di Montemarciano Liana Serrani.

Il litorale di Marina di Montemarciano

La Regione interverrà realizzando opere a difesa della costa, nell’ambito di un progetto finanziato con 12 milioni di euro di fondi statali e delle Ferrovie dello Stato. La Giunta regionale sta lavorando al “Piano di gestione integrata delle zone costiere”, uno strumento che permetterà di contrastare il fenomeno dell’erosione costiera che affligge da tempo alcuni tratti dei 180 chilometri di costa marchigiana.

L’ultima violenta mareggiata, secondo Giancarli richiede un intervento urgente a salvaguardia della spiaggia e delle abitazioni che si affacciano sul litorale.

L’assessore Angelo Sciapichetti, nel rispondere all’interrogazione, ha ribadito il suo impegno per far sì che i 12 milioni di euro assegnati alle Marche «siano disponibili quanto prima per dare corso a un intervento massiccio come prima non c’era mai stato».

Il presidente della Giunta Luca Ceriscioli ha evidenziato che, nonostante gli interventi sulle strade siano di competenza comunale, la Regione non farà mancare il suo sostegno.

Intanto oggi, 27 febbraio, i tecnici effettueranno un nuovo sopralluogo.