Whirlpool, Mercatone Uno e Auchan-Conad. Buffagni: «Si sta lavorando per trovare soluzioni»

Il viceministro allo Sviluppo Economico ad Ancona per il convegno organizzato da Confindustria Marche. Ecco cosa ha detto a proposito di alcune vertenze in atto nelle Marche

Stefano Buffagni, viceministro allo Sviluppo Economico ad Ancona

ANCONA – «Sono certo che una soluzione si troverà». Così il viceministro allo Sviluppo economico Stefano Buffagni sulla vertenza Whirlpool.

Ad Ancona, dove ha partecipato al convegno promosso da Confindustria Marche, Fondazione Merloni e Fondazione Marche sul futuro della manifattura, ha spiegato che il governo sta lavorando per garantire l’occupazione e «per evitare la chiusura dello stabilimento di Napoli, anche se ad oggi la multinazionale americana ha chiuso a questa ipotesi».

La soluzione potrebbe non prevedere la cessione agli svizzeri di PRS (Passive Refrigeration Solution), l’azienda proposta da Whirlpool: un’ipotesi che però non convince i lavoratori che hanno dubbi sull’affidabilità. «Non mi permetto di giudicare – ha detto – , gli uffici stanno facendo tutte le valutazioni. È chiaro che non basta un nome e una società per risolvere un tema così importante, si parla di stabilimenti, di occupazione e di futuro e credo che il governo quando apre la bocca dia ai lavoratori delle garanzie certe». «Non sto a creare guerre o annunci – ha dichiarato Buffagni -, credo che sia importante, da parte nostra, che si lavori seriamente per dare certezze a quei lavoratori che meritano di essere rispettati, prima di tutto come persone».

Ha poi aggiunto: «Non possiamo come governo tutelare che si facciano operazioni di cessioni a società, che magari non sono affidabili e di cui non si ha una chiara garanzia sul futuro».

Sulla questione del Mercatone Uno e del passaggio dei punti vendita Auchan Retail in Conad ha dichiarato che il Governo è al lavoro: «C’è il sottosegretario Alessia Morani che sta lavorando con noi ed è assolutamente sul pezzo. Sono certo che si sta lavorando per trovare una soluzione, certo è che probabilmente quando vengono dati i commissariamenti qualche domanda bisogna farla. Parlo del passato – ha concluso – motivo per il quale anche sulla Whirlpool siamo stati molto attenti».