Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

“La Divina Commedia a Portonovo”: in Chiesa per Dante a 700 anni dalla morte

Ancona celebra i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri con un appuntamento nella Chiesetta di Portonovo menzionata proprio nella Divina Commedia

La chiesa di Santa Maria a Portonovo

ANCONA – Un evento per celebrare i 700 anni dalla morte del Sommo poeta, Dante Alighieri. Il padre della lingua italiana verrà ricordato alla Chiesetta di Portonovo, ad Ancona, menzionata proprio nella Divina Commedia. L’iniziativa, per garantire il rispetto delle misure di sicurezza, sarà a numero chiuso e per aderire è necessaria la prenotazione.

Ad organizzare l’evento, che avrà luogo nei pressi della baia cittadina, domenica 21 novembre, è il Circolo pro Sappanico, con Confartigianato, Ancos e Anap, in collaborazione con la sezione dorica dell’associazione Italia nostra.

«Abbiamo coinvolto anche una compagnia teatrale che reciterà la Divina Commedia» – spiega Fiorenzo Pistelli del Circolo pro Sappanico. «Abbiamo deciso di realizzare questo evento, perché tempo fa abbiamo fatto una gita a Serra San Quirico e abbiamo scoperto che nei vicini monasteri, compreso quello di Serra Sant’Abbondio, erano passati i Santi Cosma e Damiano prima di arrivare proprio qui, sul Conero, alla chiesa Santa Maria di Portonovo».

La locandina dell’evento

Il programma impegnerà il pomeriggio di domenica. In particolare, alle ore 17 è previsto un giro turistico guidato all’interno della Chiesa. Ad illustrarne la storia saranno i membri di Italia Nostra. Alle 17.30, invece, prenderà il via la rappresentazione teatrale in memoria di Dante. Sul palco, ci sarà la compagnia amatoriale «Teatro Liolà», che rappresenterà i canti più famosi e affascinanti dell’Inferno dantesco e un estratto del XXI° canto del Paradiso, dove – tra l’altro – viene citata proprio la Chiesetta di Portonovo.

Chi lo desidera, potrà infine partecipare a un giro pizza presso il ristorante “Pesce fuor d’acqua”. La prenotazione è obbligatoria e i posti sono limitati: «Abbiamo già diverse adesioni – sottolinea Pistelli. Purtroppo, per via del covid, non possiamo accogliere tutti quanti vorranno partecipare, considerando che ci sono pure i soci delle organizzazioni promotrici». Per informazioni, telefonare al numero 347.3482598.

Per l’evento è obbligatorio il green pass.