Spiaggia: disservizi con l’ascensore a Collemarino, lavandino pericolante a Mezzavalle

Il montacarichi non funzionante ha creato non pochi disagi a un giovane papà sulla sedia a rotelle. I problemi invece dei bagni pubblici potrebbero essere stati causati da qualche incivile

Spiaggia di Mezzavalle

ANCONA – Non tutti i servizi nelle spiagge anconetane funzionano come dovrebbero. Ieri, domenica 10 giugno, l’ascensore del ponte di Collemarino era fuori uso. Il disservizio ha creato non pochi disagi a un papà sulla sedia a rotelle che alle 15:30 rientrava dal mare con la famiglia.

Il giovane ha denunciato l’accaduto sui social documentando il tutto con un video. Mentre la moglie ha lasciato il passeggino ed è scesa per le scale con la figlia, il papà è stato aiutato dal alcuni bagnanti mentre un altro ha portato sotto la sedia a rotelle.

Appena avvisato, l’assessore Stefano Foresi ha contattato la ditta e oggi l’ascensore ha ripreso a funzionare regolarmente.

Ascensore ponte di legno a Collemarino
Ascensore ponte di legno a Collemarino

Non c’è tregua invece per i servizi igienici di Mezzavalle: questa volta ad essere KO è il lavandino che rischia di crollare. Domenica (ieri, ndr) i fruitori della spiaggia lo hanno trovato coperto da un cartello con scritto: “Attenzione lavandino pericolante” e sul muro una grossa e vistosa crepa. I bagni e le docce, fuori uso a inizio stagione, sono stati sistemati solo un paio di settimane fa.

«Bagni di Mezzavalle, una saga senza fine. Per il Comune di Ancona è quasi impossibile fare un lavoro ben fatto o che non dia continui problemi» lamenta su Facebook il Comitato Mezzavalle Libera. Sorgono però dei dubbi su quanto accaduto e alcuni bagnanti si domandano se si tratti di un lavoro fatto male o di inciviltà, ovvero se qualcuno si sia seduto sul lavandino facendolo staccare dal muro e rendendolo instabile.

Lavandino pericolante a Mezzavalle (Foto: Comitato Mezzavalle Libera)
Lavandino pericolante a Mezzavalle
(Foto: Comitato Mezzavalle Libera)