Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Didattica a distanza, stanziati 115 mila euro per le Marche

Le risorse sono state stanziate con il Decreto Ristori approvato dal Consiglio dei Ministri. Serviranno a garantire la connessione e l'acquisto di dispositivi per gli studenti sprovvisti

ANCONA – Ammontano a 115.425 euro le risorse destinate alle Marche per la didattica a distanza stanziate nel Decreto Ristori, approvato nel pomeriggio del 27 ottobre in Consiglio dei Ministri.

Si tratta di risorse che fanno parte degli ulteriori 85 milioni di euro stanziati per la didattica digitale integrata, «che permetteranno a stretto giro l’acquisto di oltre 200 mila nuovi dispositivi e oltre 100 mila strumenti per le connessioni», spiega la deputata marchigiana del Movimento 5 Stelle Mirella Emiliozzi, facilitatrice delle relazioni esterne per le Marche.

Inoltre, con un decreto firmato dalla ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina, verranno concessi alle scuole secondarie di secondo grado ulteriori 3,6 milioni di euro, per garantire la connessione agli studenti che ne sono provvisti. Una condizione indispensabile per accedere alla didattica a distanza, visto che nell’ultimo Dpcm la quota è stata innalzata al 75%.