Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Da Ubi a Bper, cosa succede nel weekend 20-21 febbraio

Dal 22 febbraio, nuove insegne e nuovi IBAN dei conti correnti in 117 sportelli ex Ubi ceduti al gruppo modenese. Qualche disservizio nel fine settimana di migrazione, ma il Pos funzionerà

Parte sotto le insegne BPer la trasformazione degli sportelli “ex Ubi” su tutto il territorio nazionale, Marche comprese. Il primo passaggio di consegne riguarderà nella nostra regione 117 strutture (75 filiali e 42 punti operativi), che entreranno nel gruppo modenese nel fine settimana tra il 20 e il 21 febbraio, per effetto della maxi vendita di 620 sportelli da parte di Intesa SanPaolo, nuova proprietaria di Ubi banca. Il secondo step, vedrà invece i rimanenti sportelli entrare direttamente sotto Intesa SanPaolo. Nelle scorse settimane, i correntisti hanno ricevuto a mezzo posta i documenti che spiegano il passaggio, o verso Bper o verso ISP.

Si parte dunque con Bper il 20-21 febbraio, e il gruppo modenese avverte che in questo weekend di migrazione inizierà l’installazione delle nuove insegne, che accoglieranno al meglio i clienti già il 22 febbraio all’apertura delle filiali. Nello stesso fine settimana avverrà la migrazione dei sistemi informativi da Ubi a Bper. Questa attività – fa sapere la nuova banca proprietaria in una nota stampa – «comporterà alcune interruzioni di servizio per la clientela UBI, che saranno risolte nello stesso fine settimana. Nel frattempo sono già state adottate misure per ridurre eventuali difficoltà a cui i clienti andranno incontro».

I disagi riguardano sportelli bancomat e servizi online. Gli ATM (punti di prelievo contante da una carta di pagamento) non saranno operativi da giovedì 18 febbraio alla mattina di lunedì 22 febbraio 2021. I clienti potranno prelevare gratuitamente presso gli sportelli ATM delle altre banche e da lunedì 22 febbraio sarà possibile visionare il saldo e i movimenti della carta di debito senza problemi. Nei giorni 20 e 21 febbraio i canali digitali non saranno accessibili. Sono infatti previsti momenti di blocco necessari a consentire il passaggio dei rapporti da Ubi a BPER Banca. Dal 22 febbraio, e nelle giornate seguenti, sarà possibile attivare i servizi digitali di BPER Banca attraverso il link di accesso che sarà in evidenza sul sito bper.it. Sullo stesso sito sono state predisposte, in una sezione dedicata, domande e risposte utili con istruzioni e infografiche che mostrano i passaggi per completare la nuova attivazione. Inoltre, lo storico delle operazioni – come ad esempio i bonifici o i pagamenti – sarà visibile anche nel nuovo internet banking di BPER Banca. Non ci sarà invece nessuna interruzione per i clienti che utilizzano il Pos.

Dal 22 febbraio cambieranno i codici Iban associati a ciascun conto corrente ex Ubi migrato in Bper, quindi anche il numero di conto corrente.
I bonifici “ricorrenti” e l’accredito dello stipendio saranno trasferiti in automatico sul nuovo conto Bper. Ma dal sito della banca si consiglia comunque di cominciare a comunicare il nuovo Iban – valido dal 22 febbraio 2021 – al datore di lavoro, oppure ad associazioni, enti, al commercialista, al CAAF o all’ Agenzia delle Entrate.