Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Rogo a Falconara Marittima, bruciati tre mezzi pesanti

I Vigili del Fuoco e i Carabinieri sono intervenuti intorno alle 4 di questa mattina nel parcheggio di un impianto di produzione di calcestruzzo dove si è sviluppato un incendio. Non ci sono feriti. Non si esclude l'ipotesi dolosa

I mezzi bruciati nel rogo

FALCONARA MARITTIMA –  Un rogo ha bruciato intorno alle 4 di questa mattina (25 luglio) due autobetoniere e una autopompa per il cemento nel parcheggio di un impianto di produzione di calcestruzzo ubicato in via Fiume a Falconara Marittima. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri della Tenenza di Falconara Marittima che dopo aver udito uno scoppio, mentre erano di pattuglia a Castelferretti, si sono diretti sul luogo dell’incendio seguendo la colonna di fumo che si era alzata nel frattempo.

I Vigili del Fuoco al lavoro

I Militari hanno chiesto l’intervento dei Vigili del Fuoco di Ancona che sono riusciti a domare le fiamme in pochi minuti. Sulla vicenda indagano i Carabinieri che non escludono l’ipotesi dolosa. I Vigli del Fuoco hanno compiuto un sopralluogo per eseguire degli accertamenti tecnici volti a svelare la causa del rogo. Lo scoppio, avvertito dai militari, con tutta probabilità è stato causato dall’esplosione degli pneumatici dei mezzi pesanti. Non si registrano feriti né intossicati. Il danno stimato si aggira sui 100 mila euro.

I 3 mezzi pesanti bruciati a Falconara Marittima