Numana, fermati con arnesi da scasso nell’auto

Due uomini sono stati denunciati con l’accusa di possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli. Tutto il materiale è stato sottoposto a sequestro da parte dei Carabinieri

Numana
Numana

NUMANA – Alla vista dei militari, un cubano 39enne e un 32enne originario della Campania, entrambi residenti nel maceratese e gravati da numerosi pregiudizi penali, hanno tentato di guadagnare la fuga.

Subito bloccati e sottoposti a perquisizione veicolare e personale, sono stati trovati in possesso di un cacciavite di medie dimensioni, una tronchesina, una torcia a led a batteria, dieci frammenti in ceramica solitamente utilizzati per la rottura dei deflettori delle autovetture ed un paio di guanti da lavoro. Il tutto ben occultato all’interno del vano portaoggetti della loro macchina.

 

Gli arnesi
Gli arnesi

Tutti attrezzi utilizzati, con ogni probabilità, per commettere furti in auto e nelle abitazioni.

Nella serata di giovedì 7 novembre, alle 19.30 circa in via Litoranea a Numana nei pressi del parcheggio del porto turistico, l’equipaggio della Stazione locale dei Carabinieri ha notato due individui a bordo di una Fiat Punto aggirarsi con fare sospetto tanto da attirare la loro attenzione. Da lì è scattato il controllo. I due uomini sono stati denunciati con l’accusa di possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli. Tutto il materiale è stato sottoposto a sequestro.