Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Furto in hotel a Numana: denunciato il complice del pusher che cedette droga in cambio dei monitor per pc

I carabinieri hanno anche denunciato per possesso ingiustificato di strumenti atti allo scasso e grimaldelli tre rom

carabinieri

NUMANA- È stato denunciato per ricettazione e detenzione illegale ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso, il marocchino di 40 anni residente a Fermo, complice del pusher che cedette una dose di eroina ad un 35enne di Numana in cambio di due monitor per pc, rubati da quest’ultimo in un noto hotel della località turistica. Le indagini dei carabinieri di Numana sono partite il 20 giugno scorso a seguito del furto dei monitor ed hanno permesso subito di identificare lo spacciatore che cedette la droga al 35enne, un commerciante marocchino di 37 anni domiciliato a Porto San Giorgio. Concluse le indagini di Polizia Giudiziaria, anche il complice “spacciatore-ricettatore” è stato denunciato.

I militari della Stazione di Numana hanno anche denunciato per possesso ingiustificato di strumenti atti allo scasso e grimaldelli tre rom: O.M., nato a Roma, 33 anni, H.R. nata a Pescia (PT), 32 anni, entrambi residenti a San Miniato (PI), coniugati, nullafacenti, pluripregiudicati e O.M. nato a Prato, 18 anni, residente a Foligno (PG), celibe, incensurato. I tre a bordo di un’Alfa Romeo 147 sono stati fermati ad un posto di blocco in via Musone. Durante la perquisizione sono stati trovati in possesso di vari arnesi atti allo scasso tra i quali una punta di trapano ed una forbice da elettricista con lame modificate. Gli attrezzi sono stati sequestrati e i tre rom denunciati. I militari hanno anche inoltrato alla Questura di Ancona, la proposta di irrogazione della misura di prevenzione del Foglio di Via Obbligatorio per anni 3 dal Comune di Numana e Sirolo.