Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

«Ti lascio morta a terra», 42enne arrestato per maltrattamenti alla compagna

L'uomo di origine napoletana ma residente a Falconara è stato fermato dai carabinieri. Le violenze nei confronti della donna andavano avanti da anni con percosse e minacce

Carabinieri, militari dell'Arma, gazzella
Carabinieri

FALCONARA MARITTIMA – Si è finalmente chiuso un lungo periodo di maltrattamenti per una 36enne originaria di Napoli e residente a Falconara Marittima. A porre fine alle violenze sono stati i carabinieri della Tenenza di Falconara Marittima che guidati dal comandante Michele Ognissanti hanno arrestato il compagno della donna, un 42enne partenopeo, con l’accusa di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate nei confronti della convivente. Alle 2 di questa notte (29 agosto) al 112 è giunta segnalazione al centralino dei carabinieri, da parte di un vicino di casa della coppia, di una violenta lite. L’uomo ha riferito ai militari dell’Arma che la sua vicina di casa era stata inseguita e aggredita nella corte condominiale dal suo compagno, un pizzaiolo di un noto locale di Ancona.

I carabinieri si sono precipitati nell’abitazione, dove hanno prima calmato l’uomo che dava ancora in escandescenza e poi hanno acquisito tutti gli elementi attraverso i quali si è delineato lo scenario di maltrattamenti e lesioni a danno della povera compagna che andavano avanti da anni. La donna è stata trasportata al Pronto Soccorso dell’ospedale di Torrette perché il 42enne nel picchiarla le ha causato la frattura di una costola, giudicata guaribile in 20 giorni.

«Ti lascio morta a terra», «tu al lavoro non ci vai», erano solo alcune delle minacce che l’uomo rivolgeva alla donna, tanto da arrivare a toglierle le chiavi di casa e addirittura nel Ferragosto scorso a chiuderla in camera per tutta la mattinata senza neanche farla pranzare. Il 42enne era arrivato più volte alle mani e a inizio agosto aveva picchiato la compagna con una mazza da baseball.

I militari dell’Arma hanno allacciato le manette ai polsi dell’uomo che è stato posto presso le camere di sicurezza della Tenenza di Falconara. L’arresto è stato convalidato ed è stata applicata la misura cautelare del divieto di avvicinamento alla compagna e ai luoghi da lei frequentati (abitazione, lavoro).