Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Ruba al mercato un giacchino, denunciata 21enne

Si tratta di una giovane romena. L’intervento della Polizia locale, guidato dal comandante Alberto Brunetti, è avvenuto durante i controlli in borghese tra le bancarelle. Il furto è avvenuto a Falconata, ieri mattina

Nella foto il sindaco Stefania Signorini con il comandante Alberto Brunetti (a sinistra) e il vicecomandante Mirco Bellagamba

FALCONARA – Sorpresa a rubare un giacchino in una bancarella del mercato del lunedì, denunciata una ragazza romena di 21 anni, grazie a un’operazione della polizia locale di Falconara.

Ieri, lunedì 18 marzo, gli agenti del comando falconarese, guidati dal comandante Alberto Brunetti, hanno assistito in diretta al furto, mentre erano impegnati in un controllo in borghese lungo il mercato di via Bixio proprio per prevenire reati tra la folla delle bancarelle. Erano circa le 10.30 quando gli operatori della polizia locale hanno notato la ragazza, domiciliata a Falconara, che acquistava capi di abbigliamento in una bancarella vicino a via Colombo e che, dopo aver pagato, si appropriava di un giacchino senza che il commerciante se ne accorgesse.

Gli agenti hanno immediatamente fermato la 21enne e hanno informato il commerciante di quanto accaduto, mostrandogli la merce extra presa senza pagare. La giovane romena è stata accompagnata al Comando della polizia locale di Palazzo Bianchi, dove è stata identificata e sottoposta a successivi accertamenti con il supporto dei carabinieri della Tenenza di Falconara.

La donna, B.M., è stata denunciata a piede libero per furto mentre il giubbino rubato è stato riconsegnato al commerciante, che si è complimentato per l’intervento rapido ed efficace del personale della polizia locale. Agli agenti va anche il plauso del sindaco Stefania Signorini. «Gli agenti sono sempre presenti per i controlli al mercato e la loro attività in borghese è preziosa, perché permette di prevenire e, come in questo caso, bloccare comportamenti illeciti di persone che approfittano della presenza di tante persone. Un impegno, quello dei nostri operatori, che tocca diversi aspetti e richiede una grande preparazione e attenzione».