Falconara, estorsione e lesioni. Arrestato 36enne pregiudicato

L'uomo, destinatario di un ordine di esecuzione per detenzione, aveva prestato 300 euro ad un 30enne di Falconara Marittima nel 2011, pretendendo di riavere 2.800 euro nel giro di pochi mesi. Dovrà scontare 5 anni e 6 mesi di carcere

FALCONARA MARITTIMA – Estorsione continuata in concorso e lesioni personali. È l’accusa di cui deve rispondere un 36enne pregiudicato residente a Falconara Marittima. L’uomo, destinatario di un Ordine di Esecuzione per detenzione in carcere per 5 anni e 6 mesi, è stato arrestato nella serata di ieri, 24 maggio, dai carabinieri della Tenenza di Falconara Marittima, coadiuvati dai militari della Compagnia di Ancona.

L’uomo è stato rintracciato dai carabinieri durante un servizio straordinario di controllo del territorio. Il 36enne, che aveva ricorso fino in Cassazione, si era reso responsabile nel 2011 di estorsione continuata in concorso e lesioni personali ai danni di un 30enne residente a Falconara Marittima, al quale aveva prestato 300 euro  per poi pretendere di riavere indietro 2.800 euro nel giro di pochi mesi.

Nel corso dello stesso servizio i carabinieri hanno proceduto anche ad un controllo straordinario della circolazione stradale. Tre le contestazioni al Codice della Strada elevate per guida con cellulare. Inoltre i militari dell’Arma hanno ritirato una patente per guida in stato di ebbrezza.

I carabinieri hanno effettuato una serie di verifiche agli esercizi pubblici del centro come prosecuzione dell’attività di controllo che aveva portato i militari lo scorso 30 aprile a chiudere 2 negozi di “kebab”, ai quali era stata ordinata la sospensione delle attività per 15 giorni, per motivi di Ordine e Sicurezza Pubblica. Dai controlli non sono emerse irregolarità, ma l’attenzione dei carabinieri resta alta, anche in vista della stagione estiva che sta per iniziare.