Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Marcelli, coppia milanese in vacanza litiga per droga e sesso: arrivano i carabinieri e trovano la marijuana

Su un pensile della dispensa dell’abitazione in affitto per le vacanze, i militari hanno trovato un sacchetto in cellophane contenente 0,300 grammi di sostanza stupefacente. La donna ha riferito di esserne la proprietaria ed è stata segnalata alla Prefettura di Monza

NUMANA- Coppia di giovani milanesi in vacanza litiga furiosamente, arrivano i carabinieri di Numana e trovano in casa della marijuana. I militari sono intervenuti in via Sorrento, a Marcelli, intorno all’una di notte per cercare di placare l’acceso diverbio tra i due fidanzati: 40 anni lui, 37 lei, entrambi impiegati e incensurati. Su un pensile della dispensa dell’abitazione in affitto per le vacanze, i militari hanno trovato un sacchetto in cellophane contenente 0,300 grammi di marijuana. La donna ha riferito di esserne la proprietaria, di utilizzarla per uso personale e di averla acquistata a Milano prima della partenza per le ferie. I carabinieri hanno accertato che il motivo della lite era proprio dovuto all’uso della droga in quanto il fidanzato voleva fare uso della marijuana, ascoltare musica e fare sesso con la fidanzata, mentre la donna non voleva avere rapporti sessuali. La sostanza stupefacente è stata sequestrata e la 37enne è stata segnalata alla Prefettura di Monza per “Possesso illegale di sostanze stupefacenti per uso personale”, con richiesta revisione della patente di guida.

Ieri pomeriggio (17 agosto) sempre a Marcelli, in via Recanati, un cameriere brasiliano di 19 anni residente ad Osimo, alla vista dei carabinieri dell’aliquota radiomobile osimana, ha gettato a terra un contenitore di plastica. Il gesto non è sfuggito ai militari che hanno prontamente recuperato l’oggetto. All’interno c’erano 0,950 grammi di hashish. La sostanza stupefacente è stata sequestrata e il 19enne, con precedenti alle spalle, è stato condotto in caserma. Il giovane ha riferito di essere assuntore di stupefacenti e che la droga rinvenuta era per proprio uso personale e per il fabbisogno giornaliero. Il cameriere è stato segnalato alla Prefettura di Ancona per “Possesso illegale di sostanze stupefacenti per uso personale”.