Ancona e hinterland passati al setaccio, la polizia controlla 239 persone e 804 veicoli

Le verifiche eseguite nelle ultime 72 ore si sono concentrate su reati predatori, furti in abitazione, immigrazione clandestina, traffico e spaccio di sostanze stupefacenti. In campo Squadra Volante, Unità Cinofile, Squadra Nautica e Reparto Prevenzione Crimine “Umbria – Marche”

I controlli della Polizia della Questura dorica
I controlli della Polizia della Questura dorica

ANCONA – Il nuovo questore, insediato da poco meno di una settimana, ha già impresso un notevole impulso all’attività di controllo straordinario della Questura dorica. Gli uomini della Polizia di Stato sotto la guida di Claudio Cracovia stanno passando al setaccio Ancona e il suo hinterland. I maxi controlli eseguiti nelle ultime 72 ore, schierando in campo un numero massiccio di agenti, sono stati finalizzati al contrasto di ogni forma di illegalità, con una particolare attenzione ai reati predatori, ai furti in abitazione, all’immigrazione clandestina e al traffico e spaccio di sostanze stupefacenti.

Impegnati nella capillare attività di controllo le pattuglie della Squadra Volante, le Unità Cinofile, la Squadra Nautica, alle quali si sono aggiunte anche le pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine “Umbria – Marche” che hanno battuto palmo a palmo tutta la provincia, perlustrando anche le zone interne e periferiche come Sappanico, Montesicuro, Candia, comprese le aree più impervie.

L’operazione ha portato gli uomini della polizia a controllare 239 persone, a identificare 89 cittadini extracomunitari e a controllare 804 veicoli oltre ad 8 locali pubblici, soprattutto quelli nelle vicinanze della stazione ferroviaria, del centro e del Piano San Lazzaro dove è più massiccia la presenza di cittadini extracomunitari. E’ proprio al Piano, in Piazza Ugo Bassi, che intorno alle 16.30 di ieri pomeriggio, 5 aprile, sono stati controllati i clienti di due negozi di generi alimentari che erano fermi davanti agli esercizi commerciali con in mano bottiglie di birra. Nei confronti di due di questi, entrambi ultra quarantenni anconetani, già noti alle forze dell’ordine per vari reati, sono scattate multe per ubriachezza, oltre all’accompagnamento in Questura. Un 38 enne romeno è stato denunciato per inottemperanza al foglio di via obbligatorio emesso dal Questore di Ancona. I poliziotti hanno elevato anche 8 sanzioni per violazioni al codice della strada per mancate coperture assicurative, revisioni scadute e uso del telefono cellulare durante la guida.