Si oppone ai controlli e spacca porta della caserma, nei guai 27enne

Si tratta di un cittadino tunisino, domiciliato a Chiaravalle, fermato dai Carabinieri vicino piazza Pertini ad Ancona. L'uomo è stato condotto negli uffici dell'arma in via della Montagnola

Carabinieri
Carabinieri

ANCONA – Nel corso di controlli la Compagnia Carabinieri di Ancona ha arrestato un cittadino 27enne tunisino, domiciliato a Chiaravalle, per danneggiamento aggravato.
Era trascorsa appena la mezzanotte quando una pattuglia della Sezione Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Ancona si è imbattuta in due giovani vicino piazza Pertini.

Sottoposti ad un normale controllo di polizia per uno di essi, nordafricano, si è reso necessario l’accompagnamento negli uffici di via della Montagnola. Questo perchè era privo dei documenti personali e non mostrava collaborazione ma ostilità nei confronti dei militari operanti.

Giunto in caserma l’uomo, in evidente stato di alterazione, con una gomitata ha sfondato, frantumandone il vetro, una delle porte della sala d’attesa. Senza non poche difficoltà, i militari sono riusciti a calmarlo. Il 27enne è stato dichiarato in arresto per danneggiamento aggravato di cose insistenti su uffici o stabilimenti pubblici.

È stato condotto agli arresti domiciliari nella sua abitazione a Chiaravalle. Adesso per il giovane tunisino si eseguirà il giudizio di convalida dove rischia una condanna che va dai 3 ai 10 anni di reclusione, e una multa da 200 a 1549 euro, oltre al ripristino e l’addebito delle spese per quanto distrutto.