Ancona-Osimo

Morta vicino al cane, l’autopsia: «È stato un infarto»

Lo ha stabilito l'accertamento eseguito dal medico legale Adriano Tagliabracci che ha escluso un investimento confermando la causa naturale

Vigili del Fuoco

CAMERATA PICENA – Elisa Ameli è morta per cause naturali. Lo ha stabilito l’autopsia eseguita questa mattina a Torrette dal medico legale Adriano Tagliabracci.

La donna, 71 anni, di origini abruzzesi, era stata trovata venerdì mattina, 7 giugno, in via Croce, in un fosso. A due metri da lei, vicino al ciglio della strada, c’era anche il cagnolino Ringo, morto pure lui. Inizialmente si era pensato ad un investimento ma poi era stato escluso perché non c’erano né sul cane né sulla donna i segni di una morte violenta.

L’anziana è stata stroncata da un arresto cardiaco a seguito di un malore. Ameli soffriva già di alcune patologie. Resta da capire come sia morto il suo fedele Ringo, un meticcio di piccola taglia che aveva 10 anni. Sull’animale però non è stato disposto nessuno accertamento autoptico da parte del pm di turno Rosario Lioniello. I resti di Ringo sono stati affidati al servizio veterinario.

Entrambi erano stati trovati attorno alle 8, dal genero della donna. La 71enne era vedova e abitava lungo la via dove è stata trovata priva di vita.

Ti potrebbero interessare