Camerano, anziano scompare da casa

È stato ritrovato stanotte, 14 giugno, dopo diverse ore. Era caduto in un dirupo ma miracolosamente vivo

I soccorsi a Camerano
I soccorsi a Camerano

CAMERANO – Sono state ore di vera apprensione prima del lieto fine. Si era allontanato da casa dalle 17 di ieri, 14 giugno, un cameranese di 90 anni. A chiedere aiuto i familiari che non l’hanno visto rincasare in serata. Le ricerche si sono messe in moto poco dopo. Era caduto in un dirupo: l’uomo è stato ritrovato vivo per miracolo dopo aver fatto uno scivolone di circa dieci metri, restando per almeno quattro ore immobile in mezzo a un canneto vicino alle case alle porte del centro di Camerano. Il 90enne è molto conosciuto perché è stato uno dei primi volontari della Croce Gialla di Camerano. Proprio un equipaggio della “sua” Croce si è messo in moto, seguito a ruota dalla squadra dei vigili del fuoco della centrale di Ancona in servizio, per cercarlo ieri. Nei pressi del supermercato Giaccaglia in via papa Giovanni, all’incrocio con via Scandalli e a pochi metri dalla sua abitazione, l’equipaggio ha notato un canneto piegato sul bordo della strada ed è sceso a vedere. L’hanno trovato laggiù. Provvidenziale l’intervento di quei giovani che hanno salvato la vita al cameranese, trasportato comunque all’ospedale di Torrette per quella che sembra essere una disidratazione riscontrata sul posto dai soccorritori. Pare l’uomo sa scivolato per recuperare le canne da usare per coltivare i pomodori nel suo orto. Una storia a lieto fine che ricorda il caso della signora Silvana, osimana ritrovata miracolosamente viva due giorni dopo la sua scomparsa.