Dispersi sul Monte Conero, sette ragazzi salvati dai carabinieri forestali

Il gruppo di amici tentava di raggiungere a piedi la spiaggia quando si è addentrato in un'area chiusa al pubblico e ha smarrito i sentieri. I militari hanno lavorato a lungo per portarli in sicurezza

Monte Conero (immagine Wikipedia)

ANCONA – Brutta disavventura oggi pomeriggio (16 agosto) per un gruppo di sette amici del fermano dispersi sul Monte Conero e raggiunti dai carabinieri forestali intorno alle 17,30. I giovani, di età compresa tra i 18 e i 24 anni e tutti residenti nel fermano, si erano persi all’interno della riserva integrale nel tentativo di raggiungere la spiaggia. Uno dei ragazzi, una volta compreso che il gruppo aveva ormai smarrito il sentiero, è riuscito a mettersi in contatto con l’utenza mobile utilizzata dai carabinieri forestali della Stazione di Jesi – San Marcello che hanno fatto immediatamente scattare le operazioni di ricerca e soccorso, alle quali hanno preso parte i colleghi delle stazioni del Conero – Sirolo e di Ancona.

Le operazioni di soccorso

Un intervento reso molto difficoltoso dal fatto che il gruppo si era addentrato in un’area chiusa al pubblico e priva di sentieri, sulla falesia prospiciente la baia di Portonovo, una zona molto impervia e ricca di dirupi rocciosi soggetti a crolli, oltre che di vegetazione intricata.

Solo intorno alle 17,30 due carabinieri Forestali del Conero sono riusciti a raggiungere il gruppo che nel frattempo era stato invitato a rimanere fermo sul posto per evitare il rischio di cadute nei dirupi. Sono ancora in corso le operazioni per riportare i ragazzi nell’area sicura. 

Alle 17,30 i due militari in servizio presso la Stazione Carabinieri Forestale del Conero hanno agganciato i ragazzi dispersi in area molto impervia fuori sentiero. Purtroppo il rientro è difficoltoso anche a causa delle calzature non idonee di alcuni dei ragazzi.

Alle 21, le due pattuglie di Carabinieri Forestali del Conero e di Ancona intervenute hanno raggiunto l’Hotel Internazionale di Portonovo con i sette dispersi, in discrete condizioni (a parte  alcune escoriazioni superficiali provocate dalla vegetazione intricata).

Sul posto, i Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile di Ancona e della Stazione Carabinieri di Ancona Brecce Bianche, i quali hanno provveduto ad identificare i ragazzi e ad accompagnarli alle proprie autovetture per il successivo rientro a casa.