Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Blitz antidroga in via Marchetti, la Polizia arresta un 34enne anconetano per spaccio

L'uomo, un pregiudicato, è stato sorpreso in auto dalle Volanti con il suo "cliente", un noto tossicodipendente della zona, con 4 dosi di cocaina e altri 10 grammi della stessa sostanza rinvenute nella sua abitazione. Fermo convalidato, con obbligo di presentarsi ogni giorno in Questura

ANCONA – Un 34enne pregiudicato anconetano è stato arrestato dalle Volanti della Questura di dorica, nel corso di un blitz in via Marchetti ad Ancona, per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. L’intervento ieri sera (20 settembre) intorno alle 21 nell’ambito dell’attività di controllo straordinario del territorio disposta dal Questore di Ancona Claudio Cracovia.

I maxi controlli stanno interessando la città dorica con una massiccia presenza di agenti delle Volanti, Unità Cinofile, Squadra Nautica e Reparto Prevenzione Crimine “Umbria-Marche” per contrastare le illegalità e il consumo di sostanze stupefacenti.

Il 34enne è stato controllato dai poliziotti mentre era a bordo della sua auto in via Marchetti, la stessa zona dove risiede un noto tossicodipendente. Gli agenti li hanno individuati in auto insieme nella via che si trova tra gli Archi e Vallemiano. Il 34enne, già arrestato altre due volte per droga, utilizza l’auto come metodo di spaccio: fa salire a bordo il suo “cliente” e i due fanno un giro durante il quale gli consegna lo stupefacente e si fa pagare.

La Polizia nei pressi della Mole

I poliziotti lo hanno sorpreso mentre tentava di nascondere nel vano portaoggetti due dosi di cocaina, mentre l’acquirente è stato trovato in possesso di altre due dosi di cocaina che gli erano state appena consegnate dal 34enne. Alla perquisizione domiciliare gli agenti hanno rinvenuto tutto l’occorrente per il confezionamento della droga, insieme ad ulteriori 10 grammi di cocaina e ad un accendino a gas per la saldatura delle dosi. Inoltre i poliziotti hanno trovato anche 180 euro in contanti, provento dello spaccio. Stupefacente e denaro sono stati sequestrati.

Il 34enne è finito in manette e l’arresto è stato convalidato questa mattina dal Tribunale di Ancona che ha imposto l’obbligo di presentazione giornaliera alla Questura di Ancona.