Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Il corteo dell’amore è pronto a partire: torna Ancona Love Pride

Si snoderà lungo via XXIX Settembre, Piazza Kennedy, Corso Stamira, Piazza Cavour, Corso Garibaldi, Via Gramsci per poi arrivare in Piazza del Plebiscito dove sosterà fino a quando non avrà inizio il party al Lazzabaretto per festeggiare tutte le sfumature dell’amore

ANCONA- È pronto a partire il corteo di Ancona Love Pride. Domani, sabato 29 giugno, centinaia e centinaia di persone inonderanno le vie del centro per promuovere i diritti LGBT (lesbiche, gay, bisessuali, transessuali). L’evento, giunto alla seconda edizione, è promosso dal Comitato Love Pride Ancona (Arci Ancona- Love is Love Ancona- Spazio comune Heval – Libera Ancona). Il ritrovo è previsto alle 17.30 a Porta Pia, la partenza alle 18.30. Il corteo si snoderà lungo via XXIX Settembre, Piazza Kennedy, Corso Stamira, Piazza Cavour, Corso Garibaldi, Via Gramsci per poi arrivare in Piazza del Plebiscito dove si resterà fino alle 22.30. Alle 23 avrà inizio il party finale al Lazzabaretto per festeggiare tutte le sfumature dell’amore.

«Ancona Love Pride è il nostro strumento di promozione dei diritti LGBTQ. Lo scorso anno è nato come sfogo, nel capoluogo dorico non c’era mai stata una manifestazione del genere. Quest’anno abbiamo trasformato l’evento in occasione di riflessione attraverso il coinvolgimento di cultura e associaizoni. In questa edizione infatti, si sono aggiunte collaborazioni importanti- spiega Giovanni Purpura, Arci Ancona-. La nostra è una festosa richiesta di diritti, un appuntamento di gioia, un momento di incontro e scambio».

Oltre agli interventi, durante la manifestazione ci saranno delle performance di tessuto aereo e di teatro. Inoltre sfileranno le bandiere con delle illustrazioni realizzate dagli artisti di Ancona Crea.

«Il corteo sarà una sorta di mostra itinerante. Durante la manifestazione ci saranno anche dei giochi con palloni e pistole ad acqua. Diamo alla città l’occasione di affrontare tematiche e riflettere su argomenti in maniera festosa e in allegria» afferma Sara Malak, Love is Love Ancona.

Lo slogan della seconda edizione è: “Lotta dura contro natura”- frase di Mario Mieli, uno dei padri del movimento LBGT- e la data del 29 giugno, è stata scelta in occasione dell’anniversario dei Moti di Stonewall e della giornata internazionale dell’orgoglio LGBT.

Solo tre settimane fa, il capoluogo dorico ha ospitato il Marche Pride. «Sono due eventi separati. La nostra è una manifestazione che nasce da realtà anconetane che si occupano di attivismo» riferisce Giovanni Purpura.

Ancona Love Pride è sostenuto da numerose associazioni: Uildm Ancona, Uildm Gruppo Donne, Creative Mornings, Acu Gulliver, Cngei, Ingegneri senza Frontiere, Aiesec, Casa delle Culture, Nate Intere, Hexperimenta, Nudm Macerata, Ya Basta Marche, Stay Human Onlus Oesaro, Ancona Crea, Altra Idea di Città Ancona, Collettivo studentesco Depangher, La città futura Senigallia e Anpi Ancona.