Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Coronavirus, stop alla cultura. Velia Papa: «Ingente danno economico, problemi per le tournée di 4 compagnie»

Anche il teatro delle Muse è chiuso e la direttrice di Marche Teatro spiega: «Siamo riusciti a posticipare gli spettacoli, ma l’attività di produzione è penalizzata»

Teatro delle Muse ad Ancona

ANCONA – Lo stop per il Coronavirus sta danneggiando pesantemente anche la cultura. La sospensione delle attività dei musei, dei teatri e dei cinema ha creato un danno economico ingente agli operatori del settore e, mentre Agis e Federvivo, con una lettera al ministro Franceschini, hanno chiesto la dichiarazione dello stato di crisi del settore, ad Ancona è scattata la riprogrammazione del calendario.

Velia Papa, direttore di Marche Teatro

Velia Papa, direttore di Marche Teatro, il calendario degli spettacoli è stato stravolto?
«Sì, ma siamo riusciti a spostare gli spettacoli, grazie alla collaborazione degli artisti. Lo spettacolo Il Piccolo Principe (stagione di danza) previsto sabato 29 febbraio e domenica 1 marzo è stato posticipato a giovedì 29 e venerdì 30 ottobre, alle ore 20.45. Per lo spettacolo La Classe previsto al Teatro Sperimentale dal 4 all’8 marzo all’interno della stagione teatrale, la recita di mercoledì 4 marzo sarà posticipata a sabato 7 marzo alle ore 16.30. Sabato 7 marzo ci saranno quindi due repliche».

Quali sono le problematiche maggiori che state affrontando?
«I problemi più grandi riguardano l’attività di produzione che è la più penalizzata. Al momento abbiamo 4 compagnie in tournée in Italia e abbiamo subito delle cancellazioni pesanti. A Milano sono stati annullati gli atti unici di Eduardo De Filippo, con la regia e l’interpretazione di Carlo Cecchi al teatro Franco Parenti, mentre in Croazia è stato cancellato lo spettacolo Food perché la Croazia ha dato delle restrizioni. Orgoglio e pregiudizio, con la regia di Arturo Cirillo, è andato regolarmente in scena a Napoli, ma ora la tournée si sposterà in Toscana e in Lombardia e non so cosa succederà. Sono previste date in Italia anche per lo spettacolo Una notte sbagliata di Baliani e siamo in attesa di capire se saranno confermane oppure no».

I teatri stanno vivendo giorni di incertezza.
«Sì e l’incertezza crea problemi, noi non possiamo far partire gli artisti all’ultimo minuto, dobbiamo organizzarci. Se ci sono delle ordinanze, meglio comunque che prevedano un periodo lungo di sospensiva piuttosto che sospensive a singhiozzo. L’attività di produzione, al momento, è la più penalizzata e coinvolge attori, tecnici, trasporti, noleggi. C’è tutto un mondo dietro a uno spettacolo. Siamo invece riusciti ad arginare la programmazione degli spettacoli ospitati al teatro delle Muse, in quanto abbiamo trovato le date alternative e saranno recuperati».

Il danno economico è stato ingente?
«Ingentissimo, abbiamo calcolato almeno 100mila euro di danni per quanto riguarda le tournée e gli spostamenti. Ad esempio la compagnia inglese Protein, che era partita da Londra ed era in viaggio verso Ancona, è dovuta tornare indietro. Ciò ha comportato un aggravio di costi».

Ci sono stati dei problemi anche per la stagione di Teatro Ragazzi, a cura del Teatro del Canguro?
«Sono stati cancellati alcuni spettacoli e attività. Lo spettacolo In punta di piedi previsto il 29 febbraio e 1 marzo al Teatrino del Piano è rimandato in data da definirsi. Sono inoltre sospese fino al 4 marzo le attività laboratoriali, seminariali e didattiche previste al Teatrino del Piano».

Saltano fino al 4 marzo anche i seguenti spettacoli previsti per le scuole a cura del Teatro del Canguro:
– Giovedì 27 febbraio  – Il diario di un brutto anatroccolo (Factory) al Teatro Sperimentale alle ore 10 (probabilmente sarà recuperato entro dicembre 2020).
– Giovedì 27 febbraio  – Il diario di un brutto anatroccolo (Factory) al Teatro Sperimentale alle ore 10 (probabilmente sarà recuperato entro dicembre 2020).
– Venerdì 28 febbraio – In punta di piedi (Teatro del Canguro/Marche Teatro) al Teatrino del Piano alle ore 10.
– Martedì 3 marzo – In punta di piedi (Teatro del Canguro/Marche Teatro) al Teatrino del Piano alle ore 10.
– Mercoledì 4 marzo – In punta di piedi (Teatro del Canguro/Marche Teatro) al Teatrino del Piano alle ore 10.

La biglietteria resterà chiusa al pubblico fino a mercoledì 4 marzo, ma resterà attivo il servizio telefonico al numero 071 52525 e la mail biglietteria@teatrodellemuse.org dal martedì al sabato dalle 9.30 alle 13.30.