Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Coronavirus, ad Ancona lo sportello di supporto ai genitori

Prende il via "Supporto alle famiglie - In linea con i diritti", un progetto d’intervento a distanza per rispondere ai bisogni dei più giovani, sostenendo gli adulti di riferimento in questo momento difficile

adolescente, musica
Foto di Luisella Planeta Leoni da Pixabay

Parte lo sportello “Supporto alle famiglie – In linea con i diritti“, un progetto d’intervento a distanza per raccogliere e rispondere ai bisogni dei più giovani, sostenendo i genitori e gli adulti di riferimento in questo momento difficile di emergenza sanitaria a causa del Coronavirus.
Il Garante dei diritti, Andrea Nobili, concretizza l’intenzione anticipata nei giorni scorsi e, attraverso la stretta collaborazione di Save The Children, rende possibile un primo supporto per assicurare la tutela dei minori e fornire risposte alle numerose richieste di sostegno psicologico, emotivo, educativo e relazionale che arrivano dalle famiglie.

«Nella gestione dell’emergenza è indispensabile porre attenzione ai bambini e agli adolescenti che vivono con maggiore impatto la costrizione in casa e l’isolamento – dice una nota -. La chiusura prolungata delle scuole e la conseguente sospensione di tutte le attività ad essa connesse hanno cambiato drasticamente la loro vita. Da qui la necessità di attivare interventi affinché la quarantena non abbia ripercussioni negative».

Lo sportello è rivolto ai genitori che necessitano di aiuto e confronto con uno psicologo; il servizio può essere messo in atto contattando i numeri 071.9257702 (lunedì, mercoledì e venerdì  dalle 9 alle 12) e 340 5703478 (martedì, giovedì e venerdì dalle 15 alle 18).

La consulenza potrà essere attivata in via telefonica, utilizzando WhatsApp, Skype o altre modalità di contatto, concordate con gli esperti. Nel caso in cui le linee risultino occupate si suggerisce di inviare un messaggio per essere ricontattati.
Sono referenti del progetto Carla Urbinati (Ufficio Garante Infanzia ed Adolescenza Regione Marche) e Viridiana Colombo (Progetto Fiocchi in Ospedale Ancona – Save The Children).