Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Coronavirus, al via smantellamento di un’area Covid a Torrette

Con il calo dei ricoveri urgenti e acuti, entro fine settimana il reparto diretto da Aldo Salvi riprenderà la sua funzionalità originale di medicina sub intensiva

L'ospedale regionale di Torrette
L'ospedale regionale di Torrette, ad Ancona

ANCONA – Al via all’ospedale di Torrette di Ancona lo smantellamento dell’area Covid sopra il Pronto Soccorso. Con l’indietreggiare dei ricoveri urgenti e acuti, la direzione ospedaliera inizia a programmare una graduale e lenta ripresa delle attività ordinarie del nosocomio regionale. Entro fine settimana il reparto Covid diretto da Aldo Salvi, primario del Pronto Soccorso e della Medicina d’Urgenza, tornerà alla sua funzionalità originale, cioè quella di area semi intensiva nell’ambito del reparto di Medicina d’Urgenza.

L’area, prima di riprendere la sua funzionalità, dopo lo smantellamento sarà oggetto di una accurata e profonda sanificazione con macchinari a base di ozono e perossido di idrogeno.

Molte delle attività ospedaliere erano state infatti ridotte per fronteggiare l’emergenza sanitaria e accogliere l’ondata di pazienti Covid, ma con il graduale calo dei ricoveri cresce parallelamente la richiesta di ripresa sul fronte dell’attività ordinaria, specie per quanto riguarda l’ambito cardio-vascolare, endocrinologico e chirurgico.
Con l’ulteriore allentamento dei ricoveri nei reparti Covid seguiranno ulteriori dismissioni. Intanto a Torrette ad oggi sono ancora ricoverate 140 persone affette da Coronavirus.