Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Coronavirus, la laurea è online: Giulia in dolce attesa, Sonia invece sceglie la Cina

Proclamazione in videoconferenza per le due giovani fidardensi studentesse della Facoltà di Lingue di Macerata, proclamate dottoresse “a distanza” dalla commissione di laurea collegata in diretta streaming

Giulia Bevilacqua e Sonia Santinelli dopo la proclamazione in videoconferenza

CASTELFIDARDO – Ai tempi del Coronavirus anche la laurea si discute da casa in videoconferenza. Così due giovani ragazze di Castelfidardo, studentesse della Facoltà di Lingue di Macerata, sono state proclamate dottoresse “a distanza” dalla commissione di laurea collegata in diretta streaming.

«Mi sono laureata in lingue e traduzione con una tesi sulla letteratura afro-americana – ci dice Giulia Bevilacqua, 26enne osimana, ma da tempo residente a Castelfidardo –. È stata un’esperienza nuova, ma comunque molto coinvolgente. Per le emozioni che ho vissuto è stato come essere lì in aula, anche perché contemporaneamente alla discussione ho lanciato una diretta facebook su un gruppo privato con circa quaranta persone, tra parenti e amici collegati, che in questo modo sono riusciti lo stesso ad essere presenti».

Per Giulia, dopo la gioia della laurea appena conseguita, ci sarà presto anche l’emozione per un bebè in arrivo. «La data prevista è ad agosto e sarà un maschietto – ci confida – nell’ultima settimana ho temuto di trasmettergli l’ansia accumulata in questo periodo. Ero preoccupata perché non si faceva sentire da un po’, ma appena finita la laurea, durante una videochiamata con amici si è rifatto vivo con un bel calcione».
Rispettato il rito della corona d’alloro a fine proclamazione e abito adatto all’evento, con qualche piccolo strappo alla regola. «Ero vestita di tutto punto ma con le ciabatte – ammette – è stato un modo per sentirmi più a mio agio e alleggerire la tensione».

Laurea triennale in mediazione linguistica, invece, per Sonia Santinelli, 23enne di Castelfidardo, che ha discusso una tesi – in modalità mista italiano e cinese – sulla “comunicazione delle imprese italiane nelle piattaforme di e-commerce cinesi” . Il suo sogno era laurearsi per poi partire subito per la Cina. «Per ora non si può, ma spero di poterlo fare il prima possibile, quando tutto tornerà alla normalità», ci dice.  Il Coronavirus non spegnerà la sua voglia di viaggiare. «Le mie abitudini non cambieranno – spiega Sonia – per una persona che studia le lingue, il viaggio è un’esperienza imprescindibile». Nel suo futuro forse un master in International business developper. «Sto già facendo un tirocinio d’impresa con aziende che cercano partner strategici in Cina – spiega – mi piacerebbe fare questo per lavoro».
Nel frattempo i festeggiamenti di rito sono rimandati, niente aperitivo con gli amici o i classici cori ironici fuori dall’ateneo. «Ho festeggiato in casa con mio padre – ci racconta – a fine discussione mi ha fatto trovare una corona d’alloro e un bellissimo mazzo di fiori. È stato bello, poi quando si potrà di nuovo uscire farò una bella festa con amici e fidanzato».