Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Coronavirus, fondi esauriti: il Comune di Ancona sospende le richieste per i buoni spesa

Con una nota, Palazzo del Popolo informa che «è necessario interrompere l’acquisizione delle domande. Al termine dell’istruttoria in corso, sarà possibile verificare l’eventuale ulteriore capienza del fondo»

ANCONA – Emergenza Coronavirus, stop alle richieste di buoni spesa per le famiglie in difficoltà. I 533 mila euro che il Governo ha erogato per Ancona sono presumibilmente già terminati. Ad informare i cittadini è il Comune dorico.

«Si comunica che ad oggi le richieste di buoni spesa per emergenza Covid hanno presumibilmente esaurito i fondi disponibili. È pertanto necessario, al momento, sospendere l’acquisizione delle domande fin dalle ore 18 di oggi venerdì 10/04/2020. Al termine dell’istruttoria in corso, sarà possibile verificare l’eventuale ulteriore capienza del fondo e, in caso di fondi disponibili, i termini per la presentazione verranno riaperti e le domande pervenute entro le ore 18,00 del 10/04/2020 verranno ammesse d’ufficio».

Intanto, l’amministrazione comunale ha stabilito la proroga fino al 15 aprile delle limitazioni allo svolgimento delle attività di commercio su aree pubbliche nel territorio del comune di Ancona. L’unica eccezione è per il mercato di Collemarino Nord dove gli operatori alimentari potranno svolgere normalmente la loro attività nel rispetto delle norme di sicurezza.

Inoltre, è stata prorogata fino alle ore 20 del 15 aprile, la sospensione della tariffa per la sosta su strada in tutto il territorio comunale. L’amministrazione ha adottato la proroga in attesa che venga emanato il prossimo Decreto con l’aggiornamento delle modalità e della tempistica per le azioni di contenimento della diffusione del virus, compresa anche l’eventuale e graduale riapertura delle attività amministrative, economiche e professionali. I permessi di sosta in scadenza nel mese di aprile 2020, per tutte le categorie degli aventi diritto previste dalla Delibera di Giunta n. 518/2016, rimangono prorogati al 31/05/2020. La Società M&P mantiene quindi sospesa l’attività di controllo della sosta su strada, ponendo il proprio personale ausiliario in congedo ordinario, ovvero a disposizione dell’amministrazione comunale per le necessità di controllo del territorio.