Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Fase 2 a Falconara: il 4 maggio riaprono spiaggia, parchi e cimiteri

L'accesso sarà condizionato a una serie di prescrizioni per ridurre al minimo i rischi. Il sindaco Signorini: «Confido nel senso di responsabilità dei cittadini»

Spiaggia di Falconara

FALCONARA MARITTIMA – Al via la fase 2 anche a Falconara, con la riapertura lunedì 4 maggio della spiaggia, dei cimiteri e dei parchi pubblici, ma l’accesso sarà condizionato a una serie di prescrizioni per ridurre al minimo i rischi. È quanto deciso dal sindaco Stefania Signorini oggi, sabato 2 maggio, dopo una riunione del Coc, il centro operativo comunale.

Nel dettaglio, in spiaggia si potrà accedere come previsto dall’ordinanza 27 del presidente della Giunta regionale, solo per passeggiare e a patto che venga mantenuta la distanza di almeno un metro dalle altre persone. Non sarà ancora possibile fare il bagno (la stagione balneare nelle Marche inizierà il 29 maggio) né ci si potrà soffermare sull’arenile. Ci saranno sottopassi chiusi, altri dedicati all’accesso e altri all’uscita: a Villanova, l’ingresso di via Monti e Tognetti potrà essere utilizzato per entrare e uscire, mentre quello di via Aspromonte sarà chiuso; al centro si potrà entrare dal sottopasso di via Trieste e uscire da quello di via Quarto (resteranno chiusi quelli della stazione, di via Mameli e di via Spagnoli); a Palombina i sottopassi di via Goito e via Palombina Vecchia potranno essere utilizzati per entrare e uscire. Nei sottopassi sarà obbligatoria la mascherina.

Anche nei cimiteri di via Castellaraccia a Falconara e di via Santa Maria a Castelferretti si dovranno mantenere le distanze previste per il contenimento del contagio (almeno un metro) e sarà obbligatorio l’uso della mascherina. Tutti i parchi cittadini saranno accessibili, ma resteranno interdette le aree gioco, fatta eccezione per quella del parco Carletti, nel Quartiere Stadio, dove sarà consentito l’accesso esclusivamente a bambini e ragazzi con disabilità.

Stefania Signorini

«Per affrontare la fase 2 faccio appello al senso di responsabilità dei cittadini – dice il sindaco Stefania Signorini – affinché non si creino assembramenti e vengano osservate scrupolosamente le indicazioni contro la diffusione del contagio. La riapertura dei parchi, dei cimiteri e della spiaggia richiederà un comportamento molto attento da parte di tutti. È fondamentale che ci sia il rigoroso rispetto del distanziamento sociale e, dove previsto, l’utilizzo delle mascherine. Non possiamo permetterci di vanificare tutti i sacrifici che abbiamo affrontato. Abbiamo fatto un grosso sforzo organizzativo per prepararci alla riapertura con la manutenzione di tutte le aree verdi e la sanificazione di piazze, strade e marciapiedi. Ora mi aspetto lo stesso impegno dai miei concittadini».

Sempre da lunedì sarà possibile accedere al centro di raccolta dei rifiuti di via delle Saline, dove l’ingresso sarà contingentato: si potrà entrare uno alla volta. Da mercoledì 6 maggio torneranno invece i mercati ambulanti, ma solo per i generi alimentari, come previsto dal decreto del presidente del Consiglio dei Ministri del 26 aprile. La sosta, infine, resterà gratuita e senza limiti di orario fino al 17 maggio: dal 18 tornerà l’obbligo di pagamento negli stalli blu e quello di esporre il disco orario nei parcheggi a tempo. Per i controlli sul rispetto delle prescrizioni si è mobilitato anche il gruppo comunale di Protezione civile, pronto a schierare fino a 12 volontari in supporto alla polizia locale.