Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Contrasto all’abusivismo commerciale, patto in prefettura tra Falconara e Montemarciano

L'accordo è stato siglato dai sindaci Signorini e Bartozzi in presenza del prefetto di Ancona Pellos: controlli e formazione degli agenti, telecamere per prevenire. Ecco i dettagli dei progetti finanziati dal Ministero dell'Interno

Polizia Locale alla stazione di Falconara

ANCONA – Un protocollo di legalità per prevenire e contrastare l’abusivismo commerciale e la contraffazione. È quanto hanno sottoscritto, stamattina, i sindaci di Falconara, Stefania Signorini, e Montemarciano, Damiano Bartozzi, assieme al prefetto di Ancona Darco Pellos. Il patto è stato siglato a palazzo del Governo, nel capoluogo, e servirà per regolare gli impegni assunti dai due enti locali in relazione ai progetti presentati e finanziati dal Ministero dell’Interno.

Falconara ha previsto lo svolgimento di specifiche attività di formazione in favore degli agenti e l’acquisto di apparecchi tecnologici per il supporto al contrasto alle vendite abusive. Montemarciano, invece, assumerà ulteriori vigili a tempo determinato ed intensificherà i servizi di controllo del territorio. In entrambi i comuni verrà ulteriormente incrementata la presenza e la funzionalità di telecamere di sorveglianza, il cui utilizzo sarà particolarmente significativo nella prossima stagione estiva.

Non a caso, specie in spiaggia a Falconara, nella scorsa bella stagione si sono verificati episodi di vandalismo nei confronti delle attività e, indubbiamente, le spycam potranno aiutare a scoraggiare e prevenire comportamenti irresponsabili e violenti nei confronti del bene comune. «L’intera iniziativa – scrive la prefettura nella nota – si inserisce nel complesso di attività di contrasto all’abusivismo commerciale che le forze dell’ordine svolgono sulla base delle direttive ministeriali, ma anche sugli indirizzi strategici formulati dal comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica».