Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Confindustria Ancona ospita le “Giornate dell’energia”: due giorni tra esperti e imprenditori – VIDEO

Appuntamenti dedicati ai temi caldi del settore energetico con ospiti d’eccezione per tracciare nuovi scenari e promuovere possibili soluzioni

ANCONA- Una due giorni di altissimo livello quella organizzata da Confindustria Ancona per il 9 e 10 marzo: in presenza dopo tanti mesi, la sede di via Bianchi ha accolto ospiti ed esperti del settore energia per affrontare una serie di tematiche di estrema attualità.

Con la moderazione di Maurizio Melis, giornalista di radio 24 e divulgatore di scienza e tecnologia, sul palco di Confindustria Ancona si sono tenute 4 tavole rotonde, due per ogni giornata. L’inizio, abbiamo detto mercoledì 9 marzo, con i saluti di apertura del presidente degli Industriali della Provincia di Ancona, Pierluigi Bocchini, sempre molto attento alle problematiche del settore.

«Mai come in questo momento è necessario monitorare gli scenari energetici per capire le dinamiche dei mercati e progettare un futuro differente – ha affermato Bocchini -. Viviamo in tempi di grande incertezza e il nostro ruolo è quello di affiancare le aziende, soprattutto nelle fasi di transizione, in cui spesso è necessario cambiare gli schemi e guardare il mondo con occhi nuovi. Non abbiamo la sfera di cristallo, ma possiamo comunque fornire gli strumenti per affrontare un po’ più preparati le sfide che ci aspettano».

A seguire il primo gruppo di interventi sul tema “Evoluzione delle infrastrutture energetiche” durante il quale hanno portato la loro testimonianza Mirco Carloni – Assessore Regione Marche che tra le deleghe ha anche quella per le Fonti Rinnovabili -, Ruggero Recchioni – Responsabile Venture Building & Scouting Innovazione Terna Spa -, Dina Lanzi – Head of Hydrogen Technical Development Snam Rete Gas Spa -, Gabriele Comodi – Dipartimento Ingegneria Industriale UNIVPM.

Sugli “Scenari futuri e possibili soluzioni alternative”, sono intervenuti Manuela Bellavigna – End User Sales Manager Schneider Electric -, Maria Gaeta – Responsabile del Gruppo Scenari e Analisi Sistema, Dipartimento Sviluppo Sistemi Energetici RSE -, Tommaso Barbetti Fondatore e partner di Elemens -, Linda Barelli – Responsabile Lab Celle a Combustibile Università di Perugia.

Altrettanto ricca la giornata di chiusura, quella di giovedì 10, aperta da Daniele Crognaletti, presidente Giovani Imprenditori di Confindustria Ancona. «I problemi sono seri e Confindustria, sia a livello nazionale che a livello locale, sta cercando di affrontarli in modo concreto – ha ribadito Crognaletti –. tutti i giorni in confronto è serrato ed a livello nazionale i vertici di Confindustria interloquiscono con il Governo. C’è comunque un dato positivo – ha concluso Crognaletti – quello di essere tornati in presenza che significa ritrovarsi e discutere insieme per confermare l’unita’m d’azione.

A seguire, la tavola rotonda dedicata a “Il mercato dell’energia e gas” durante la quale sono intervenuti Giancarlo Cogliati – AD Api Raffineria di Ancona Spa -, Massimo Beccarello – Senior Advisor Transizione Energetica Confindustria -, Davide Tarabelli – Presidente Nomisma Energia -, Renato Ornaghi – Presidente Energy Saving Spa.

Infine la conclusione sul tema “Lo sviluppo della mobilità elettrica e non elettrica anche in rapporto all’innovazione tecnologica”, confronto serrato su temi di strettissima attualità a cui tutti gli ospiti hanno tentato di dare una risposta concreta, con le testimonianze di Stefano Sordelli di Future Mobility Manager Volkswagen Italia, Stefano Belardinelli, Presidente Contram Spa, Giorgio Zino, direttore della Business South Europe Iveco Bus, Valentina Cellini, Head of E-Mobility Public Sales Enel X.