Confartigianato Ancona, Luca Casagrande è il nuovo responsabile sindacale

Il Segretario Generale Marco Pierpaoli, conferendo l’incarico, ha sottolineato l’ottimo lavoro svolto fino ad ora e la vicinanza sempre dimostrata alle imprese da parte dell'associazione

Marco Pierpaoli e Luca Casagrande

ANCONA – È Luca Casagrande, classe 1980, il nuovo responsabile sindacale della Confartigianato territoriale di Ancona (Ancona, Camerano, Numana, Sirolo, Agugliano, Chiaravalle, Falconara, Montemarciano), un territorio con oltre 3.700 imprese artigiane. «Gran parte di queste aziende, si riconoscono nella nostra Associazione, è pertanto per me motivo di grande orgoglio poter operare in questo contesto», afferma il neoeletto.

Un territorio che è cresciuto in termini di competenze, di iniziative grazie all’azione di Marco Pierpaoli, attuale segretario generale di Confartigianato che per oltre 10 anni ha ricoperto l’incarico. La situazione congiunturale continua a non essere favorevole. Nel primo trimestre di quest’anno in provincia di Ancona sono nate 164 imprese artigiane e 319 hanno chiuso, portando il numero totale delle aziende dalle 11.562 dello scorso anno alle attuali 11.348.

La Confartigianato, ha sottolineato il presidente territoriale Paolo Longhi, «ha svolto in questi anni un ruolo molto importante sulle politiche del territorio e sulle scelte economiche, promuovendo azioni di valorizzazione territoriale e del tessuto produttivo. In tal senso è fondamentale che le piccole imprese dell’artigianato e del commercio siano al centro delle decisioni dei Comuni, soprattutto per quanto riguarda la fiscalità e la riduzione della burocrazia locale».

Il segretario generale, Marco Pierpaoli, conferendo l’incarico a Casagrande, ha sottolineato l’ottimo lavoro svolto fino ad ora e la vicinanza sempre dimostrata alle imprese con il massimo impegno.