Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Confartigianato e Anap piangono la scomparsa di Maurizio Baldini «collega speciale»

La morte dello storico dirigente dell'Associazione nazionale anziani e pensionati ha lasciato profonda tristezza

Maurizio Baldini
Maurizio Baldini, scomparso all'età di 72 anni

ANCONA- La morte nelle scorse ore di Maurizio Baldini, 72 anni e storico dirigente della Confartigianato e della divisione provinciale Anap – Associazione nazionale anziani e pensionati – ha lasciato profondo sgomento ad Ancona e non solo. L’artigiano, che ha gestito per anni le Onoranze Funebri Alfieri, era riuscito in vita a farsi voler bene da tutti per la sua semplicità e il suo altruismo che manifestava apertamente in ogni occasione. Nel corso delle feste di Natale, organizzate dall’Associazione, ha vestito per anni gli abiti di Santa Claus regalando dolcetti e caramelle ai più piccoli. Ecco come lo ricordano.

«Confartigianato Ancona – Pesaro Urbino e la divisione Anap provinciale esprimono profondo cordoglio per l’improvvisa scomparsa di Maurizio Baldini, punto di riferimento di tutta l’Associazione e attivissimo in tutte le iniziative promosse negli anni. I colleghi lo ricordano con grande affetto: persona disponibile, altruista come pochi, sempre con il sorriso e pronto a dare una mano in ogni situazione. Donava il suo servizio e anche le sue conoscenze in maniera generosa, spendendosi sempre in prima persona, aiutando non solo i senior, ma anche i bambini: storiche le sue visite ai bimbi meno fortunati in abiti da Babbo Natale sotto le festività natalizie e quelle ai centenari, per il saluto annuale, regalando gioia e sorrisi. Un amico e un collega speciale, un esempio di bontà e altruismo che non verranno dimenticati. Il presidente Graziano Sabbatini, il Segretario Marco Pierpaoli, il presidente Anap AN-PU Claudio Maria Latini, Rosella Carpera, responsabile Anap AN-PU e tutti i colleghi di Confartigianato si stringono attorno alla famiglia e ai cari di Maurizio, esprimendo tutta la loro vicinanza».

Lo ha ricordato con affetto anche l’amico di infanzia Bruno, svelando anche qualche aneddoto. «Eravamo compagni di classe e abbiamo condiviso insieme i cinque anni delle superiori allo Stracca rimanendo amici anche a distanza di tempo. L’ho sempre visto impegnato nell’organizzare gite, fare volontariato e quando si vestiva da Babbo Natale nei periodi delle festività era una gioia per i più piccoli perchè regalava enormi quantità di dolciumi. Un aneddoto? Proprio per questo motivo lo chiamavamo “Baldo-Natale».

Testimonianze d’affetto si sono susseguite anche attraverso i social. La data dei funerali, che si svolgeranno comunque nel rispetto della normativa anti-covid, al momento non è stata ancora resa nota.