Lotta all’evasione, abbonamenti agevolati e incontri nelle scuole: le novità di Conerobus

L'azienda di trasporto mette in campo tanti strumenti per combattere i furbetti del biglietto. Il presidente Papaveri: «L'obiettivo è diffondere la cultura della legalità»

Da sin. Muzio Papaveri, presidente Conerobus; Ida Simonella, assessore ai Trasporti; Silvia Seracini, vincitrice del concorso 2016 “No Ticket No Right”

ANCONA – Tanti non pagano il biglietto e solo nel 2016 sono state emesse a bordo 13mila sanzioni. Oltre all’intensificazione dei controlli a bordo, l’azienda Conerobus ha deciso nuove misure per incentivare l’uso dei mezzi pubblici e diffondere la cultura della legalità. Nei prossimi giorni, partiranno due sperimentazioni. Sulla linea 92 sarà obbligatorio per tutti gli utenti salire esclusivamente dall’ingresso anteriore, in modo da mostrare il biglietto al conducente. Gli altri due ingressi (centrale e posteriore) potranno dunque essere utilizzati solo per scendere dal bus. Inoltre verranno attivati i tornelli su un collegamento extraurbano.

Gli adesivi raffiguranti due mani che indicano la salita obbligatoria dall’ingresso anteriore

«Queste due sperimentazioni dureranno fino alla fine dell’anno – dichiara Muzio Papaveri, presidente Conerobus – dopodiché analizzeremo l’andamento e i risultati e valuteremo come proseguire». Tra le novità in arrivo, entro la fine dell’anno sarà posizionato un maxischermo presso la stazione di Ancona. «Tutti coloro che scenderanno dai treni – spiega Papaveri – potranno visualizzare gli orari di transito degli autobus e gli eventuali ritardi, oltre all’indicazione dei capolinea. Nella sala d’attesa di piazza Ugo Bassi è invece prevista l’installazione di un totem interattivo che fornirà gli orari dei bus».

Il piano di intervento dell’azienda sarà accompagnato anche da un’ampia campagna di comunicazione rivolta a tutti gli utenti, in particolare a quelli del mondo della scuola. Nel prossimo trimestre l’azienda sarà impegnata a tenere speciali lezioni sul rispetto delle regole in tre istituti scolastici della città. A salire in cattedra Silvia Seracini, la vincitrice del concorso 2016 “No Ticket No Right” che, insieme a due responsabili di Conerobus, sensibilizzerà i ragazzi sul corretto uso dei mezzi pubblici. «Le lezioni della durata di circa 50 minuti – spiega la Seracini – saranno destinati agli studenti del secondo e terzo anno del liceo scientifico Galilei e dell’istituto di istruzione superiore Vanvitelli Stracca Angelini e agli alunni delle terze medie dell’istituto comprensivo Ancona Nord. Agli studenti presenteremo la storia dell’azienda e le regole da seguire fuori e dentro gli autobus». Inoltre Conerobus sta per lanciare dei video sui social sull’importanza di fare il biglietto e sulle buone norme di comportamento.

«Attraverso la cultura, la comunicazione e il controllo combatteremo i furbetti del biglietto – dichiara Papaveri – e quest’estate c’è già stata un’estensione delle verifiche con un aumento del personale. Sono 12 (prima 8) attualmente le persone che effettuano i controlli quotidianamente sugli autobus». I mezzi Conerobus sono 200 e l’evasione è «variegata. Una stessa linea può avere un’alta evasione in un certo orario e una bassa evasione ad un’altra ora». «Nel 2016 sono state emesse 13mila sanzioni (50 euro l’una)  dichiara Ida Simonella, assessore ai Trasporti – ma sono pochi coloro che le hanno pagate. Il Comune ha infatti incassato solo il 36% e ciò significa che chi decide di non pagare il biglietto continua purtroppo a non voler pagare».

Per contrastare l’evasione, l’azienda anche quest’anno propone abbonamenti a tariffe agevolate per studenti, famiglie, under 14 e cittadini over 65 con basso reddito. In particolare, la nuova campagna abbonamenti prevede due mesi di corse in omaggio per gli studenti (30 euro al mese) e gli under 14 (20 euro al mese) che sottoscriveranno l’abbonamento annuale; uno sconto sulla card annuale per gli over 65 con Isee inferiore a 18mila euro (210 euro anziché 240); la possibilità per le famiglie di usufruire di un unico abbonamento mensile. Quest’ultima tessera potrà essere utilizzata da tutti i componenti del nucleo familiare al costo di 40 euro e il suo acquisto darà diritto ad ulteriori sconti su altri abbonamenti per il secondo, terzo e quarto figlio. Abbonamenti agevolati anche per gli studenti dell’Università Politecnica delle Marche, per i quali l’azienda sta definendo nuove proposte da affiancare alla card annuale da 180 euro. Dall’1ottobre al 30 giugno il costo è invece di 150 euro. Infine per i cittadini che fanno l’abbonamento ordinario annuale il costo è di 300 euro, con un risparmio di 120 euro. «L’abbonamento per gli studenti under 14 è molto richiesto – dichiara Ida Simonella – e in futuro probabilmente ci sarà anche un abbonamento per gli under 16.

Sono in agguato! ???Si scherza. Ma il messaggio è serio: il biglietto del bus va fatto, e ci sono tanti abbonamenti convenienti.Comune di Ancona – Informacittà Conerobus

Geplaatst door Valeria Mancinelli op maandag 4 september 2017