Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Concerto a sorpresa alla Politecnica, il pianista Gianluca Luisi incanta gli studenti di Medicina

L'artista osimano, considerato uno dei migliori pianisti italiani del nostro tempo, ha dato un'anticipazione dell'esibizione di domani sera (4 aprile) nell'Aula Magna dell'Ateneo dorico

Concerto a sorpresa del pianista Gianluca Luisi
Concerto a sorpresa del pianista Gianluca Luisi

ANCONA – È stata una pausa pranzo davvero speciale quella di oggi per gli studenti della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Politecnica delle Marche. Ad attenderli infatti, nell’open space situato tra il bar e la biblioteca, c’erano Gianluca Luisi e il suo pianoforte. L’artista, considerato dalla critica internazionale uno dei migliori pianisti italiani del nostro tempo, si è esibito suonando alcuni brani che hanno letteralmente incantato gli studenti.

Luisi, 49 anni, nato ad Osimo, diplomato con il massimo dei voti al Conservatorio Rossini di Pesaro ha ottenuto numerosi riconoscimenti, tra cui il primo premio al 4° Concorso Internazionale J.S.Bach di Saarbrucken-Wurtzburg in Germania, ed è stato acclamato dalla critica tedesca come un nuovo interprete di J.S.Bach. Un musicista di primo livello che si è esibito in sale prestigiose, come La Maison Symphonique di Montreal i Canada, la Toyota Concert Hall e Nagoya Concert Hall in Giappone.

Tanti i ragazzi e i docenti che hanno assistito all’esibizione radunandosi attorno all’artista e applaudendolo calorosamente, una sorpresa che ha ottenuto un grandissimo apprezzamento.

Gianluca Luisi
Gianluca Luisi

Il flashmob anticipa lo spettacolo che si terrà domani sera nell’ambito dei concerti dell’Aula Magna, promossi dall’Università Politecnica delle Marche e dalla
Form (Fondazione Orchestra Regionale delle Marche), in collaborazione con gli Amici della Musica “G. Michelli” e con il patrocinio del Comune di Ancona.

L’esibizione di domani, giovedì 4 aprile alle 21 in Aula Magna vedrà i due acclamati pianisti marchigiani, Gianluca Luisi e Lorenzo Di Bella, riproporre una antologia dell’evoluzione della scrittura per pianoforte e orchestra. Tre i concerti di pianoforte, il n.5 in fa minore di Bach, il n.23 in la maggiore di Mozart e il n.3 in do minore di Beethoven.

Ultimo appuntamento della rassegna di 4 concerti, il primo è stato il 26 febbraio e l’altro il 12 marzo, si terrà il 13 maggio con il tributo al grande, eclettico e sperimentalista cantautore-compositore brasiliano Antônio Carlos Jobim. L’Orchestra porterà in scena un attraversamento di generi, di linguaggi e stili musicali diversi grazie anche agli arrangiamenti di Massimo Morganti e la partecipazione del clarinettista Gabriele Mirabassi. Un appuntamento che segnerà l’apertura del Your Future Festival, organizzato dall’Università Politecnica delle Marche.

I concerti dell’Aula Magna sono gratuiti per studenti, docenti e dipendenti dell’Università Politecnica delle Marche.