Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Ancona, comunità in lutto per la scomparsa di Sergio Domenichetti

L’uomo era molto noto per via dei suoi trascorsi calcistici da allenatore, specie nella squadra di calcio di Torrette. Aveva 74 anni, è deceduto dopo un arresto cardiaco

Sergio Domenichetti

ANCONA – Si è spento il sorriso di Sergio Domenichetti, ex dipendente delle Poste e storico allenatore di calcio anconetano, apprezzato, stimato e benvoluto da tutti, specie nel quartiere di Torrette, dove era un’autentica istituzione, essendo stato il “padre” di intere generazioni. Da qualche anno invece era diventato dirigente del Trecolli Montesicuro di calcio a 5. L’uomo è scomparso all’età di 74 anni, stamattina, in seguito ad un arresto cardiaco. Aveva combattuto a lungo in ospedale, negli scorsi mesi, con il maledetto Covid e le sue condizioni negli ultimi giorni sembravano essere lievemente migliorate. Poi purtroppo qualche ora fa si è diffusa la tragica notizia.

Notizia ripresa da tanti dei suoi ragazzi che aveva allenato nel corso degli anni, sui campi della Provincia, che stanno inondando i social con messaggi di ricordo e commozione. Come pure le famiglie, gli amici e chiunque abbia incrociato quel suo sorriso genuino che aveva sempre impresso sul volto. Carattere forte, il suo. Generoso, schietto e diretto. Ma un cuore puro. Proprio per questo tutti lo adoravano.

È deceduto a Villa Adria, dove è stata allestita la camera mortuaria. A breve sarà fissato il funerale. Lascia la moglie, i figli Erika e Luca e i nipotini che amava e seguiva dappertutto. Ancona e Torrette, due comunità intere, piangono la scomparsa di un uomo buono e che nessuno potrà mai dimenticare.