Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Voi con Noi non si presenterà alle comunali: «Non è stato possibile creare l’arcipelago civico dorico»

Nei giorni scorsi si è riunita l’assemblea generale dell'Associazione che ha deciso di non presentare una propria lista per il rinnovo del Consiglio Comunale

Una panoramica di Ancona

ANCONA- Voi Con Noi non parteciperà alle elezioni comunali del 10 giugno. Il tentativo messo in piedi con A2O di creare un arcipelago civico dorico insieme ad altri soggetti e associazioni non è andato a buon fine. Nei giorni scorsi si è riunita l’assemblea generale di Voi Con Noi che ha deciso di non presentare una propria lista per il rinnovo del Consiglio Comunale.

«Tale decisione scaturisce da una attenta e profonda analisi degli eventi che in questi mesi si sono succeduti e che ci hanno visto promotori di un’azione politica tesa a coagulare un insieme di soggetti politici, culturali e civici alternativi all’attuale maggioranza di governo della città- spiega l’associazione-. Purtroppo, per cause indipendenti da noi, non è stato possibile creare il cosiddetto arcipelago civico dorico. Voi con Noi Ancona è sempre stata consapevole che nel quadro sociale, politico e culturale attuale, sarebbe stato difficilissimo raggiungere tale obiettivo, ma non abbiamo demorso in quanto l’Associazione, da sempre, considera prioritaria la coerenza delle idee. Continueremo a prospettare la nostra visione di città tramite lo strumento della rete e dei social, pubblicheremo a breve il programma e come sempre, saremo aperti alla discussione e al confronto con tutte le realtà locali che vorranno condividerne i contenuti, frutto del lavoro associativo degli ultimi anni. La proliferazione di idee ed il dialogo costruttivo sono infatti da sempre i due pilastri che uniscono tutti coloro che frequentano l’associazione stessa».

Nonostante Voi con Noi non parteciperà alle elezioni, ribadisce il proprio impegno «nel continuare a lavorare per un reale rinnovamento del governo della città. Voi con Noi è disponibile a mettere a disposizione le proprie idee, i propri progetti ed il proprio consenso».