Sulle onde di Portonovo i surfisti da tutta Italia per la Conero Longboard

Il presidente dell'Asd ConeroStyle, Andrea Cipolloni, torna sulla manifestazione che interesserà le acque del Conero in una data tra il 15 Aprile e il 15 Maggio: «Siamo nati a Portonovo e attaccati alla nostra terra. Un onore organizzarla a casa nostra»

Un'immagine della Conero Longboard del 2017
Un'immagine della Conero Longboard del 2017

ANCONA- Ieri la conferenza stampa di presentazione è stata un successo (leggi l’articolo). C’è grande attesa per la II° Edizione della Conero Longboard, che quest’anno sarà organizzata interamente dall’Asd ConeroStyle, storica cantera di surf di Portonovo. A raccontarci le emozioni, la responsabilità e l’orgoglio di allestire un evento di questa portata è stato il presidente Andrea Cipolloni, uno che il surf lo porta nel cuore dentro e fuori dalle onde:

«La Conero Longboard è innanzitutto una gara di surf, nello specifico Longboard single fin, il surf del passato – spiega Cipolloni – Per noi è una grandissima soddisfazione organizzarla a casa nostra. Siamo nati a Portonovo e attaccati alla nostra terra, dando così uno spot per tutto l’Adriatico. Far conoscere la bellezza dei nostri luoghi e della bellezza delle onde che ci sono nel Monte Conero ci rende orgogliosi e vogliamo che tutto vada per il meglio».

La competizione con Portonovo sullo sfondo

Arriveranno surfisti da ogni dove, pronti a cimentarsi con le onde anconetane: «Altro motivo di grande onore per noi. Surfisti dalla Sardegna, dalla Toscana, dalla Liguria. Il clima dello scorso anno è stato magico, tutto vissuto con il sorriso da persone che condividevano e condividono le stesse passioni: il mare e lo sport». Non ci sono tante novità rispetto all’edizione scorsa, se non dalla parte dell’organizzazione in quanto tale: «ConeroStyle l’anno scorso era tra gli organizzatori, quest’anno sarà l’organizzatrice principale. Operiamo da dieci anni a Portonovo vogliamo valorizzare il nostro mare. Appena aperte le iscrizioni, in cinque giorni siamo già arrivati al tetto massimo di quaranta partecipanti. La gente si è divertita lo scorso anno, lo sport è divertimento e vogliamo proseguire su questa strada».

E sulla data dell’evento: «Tutte le gare di surf hanno bisogno di un waiting period che, nel nostro caso, va dal 15 Aprile al 15 Maggio. Noi organizzatori, in questo periodo, monitoreremo le previsioni meteo chiamando le gare in una perturbazione utile. Valuteremo bene ciò che serve guardando a nord-est e ai venti di Tramontana – Grecale, fondamentali per la riuscita dell’evento»