Commissioni consiliari: c’è anche la Movida. Critiche dal M5S. La Lega chiede l’armamento dei Vigili

Il gruppo consiliare della Lega sta preparando un atto «per chiedere un impiego più decoroso della Polizia Municipale, più formazione e armamento per gli agenti, aumento organico con nuovo concorso su Ancona, ripristino della fondamentale figura del vigile di quartiere»

Il Consiglio Comunale

ANCONA- Sette commissioni consiliari permanenti, una in più rispetto alla passata consiliatura per affrontare temi inerenti imprese, start up ecc… Ma non è questa l’unica novità. L’Ambiente viene spostato dalla II alla V commissione insieme a Cultura, Sport, Turismo, Teatri, Politiche Giovanili e Movida. Ed ecco quindi l’altra novità: la commissione si occuperà anche della vita notturna anconetana. Critico il gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle che nell’ultima seduta del Consiglio ha provato, senza successo, a far emendare la proposta chiedendo di cancellare il termine.

«Lo riteniamo incongruo rispetto l’interesse sicuramente più ampio di tutto ciò che fa socialità, cultura, arte, creatività- spiegano-. Cos’è la Movida”? Storicamente è intesa come il particolare clima di vitalità sociale, culturale e artistica, caratteristico della Spagna degli anni intorno al 1980, da poco ritornata alla democrazia. “Movida” in spagnolo significa “animazione”, nella accezione più nostrana significa: “vita mondana, specialmente notturna, caratteristica delle grandi città”. La accezione “nostrana” la riteniamo imbarazzante se inserita, nero su bianco, tra le “materie” di una commissione consiliare che dovrebbe occuparsi di: Cultura, Sport, Turismo, Teatri e Politiche Giovanili. La nostra città non ha bisogno di stordirsi con la “vita mondana, specialmente notturna”, semmai di svegliarsi e trovare spazi, anche diurni, per la creatività e per la bellezza».

Al gruppo consiliare della Lega non piace affatto come è inziata questa consiliatura ed esprime preoccupazione per i metodi di lavoro tenuti dall’amministrazione comunale.

«I primi due consigli sono serviti alla maggioranza unicamente per distribuire incarichi alle varie correnti interne, piegando ogni forma di garbo istituzionale e ledendo gli interessi dei cittadini. Nel primo consiglio la maggioranza non si è fatta scrupoli nel prendersi la carica di Vicepresidente del Consiglio, che normalmente viene lasciata a un componente della minoranza, mentre nel secondo consiglio la maggioranza inventa di sana pianta una nuova commissione permanente per conferire nuovi incarichi ai propri uomini, la quale rappresenta però pure un nuovo costo che graverà sui conti del Comune- commentano i consiglieri della Lega-. Ebbene, mentre la maggioranza si concentra su come spartirsi incarichi, il gruppo Lega ha incontrato cittadini e agenti della polizia municipale e sta preparando un atto per chiedere un impiego più decoroso della Polizia Municipale, finalizzato a migliorare le condizioni lavorative degli agenti, ma anche a garantire una maggiore sicurezza ai cittadini anconetani. Chiederemo, tra l’altro, più formazione e armamento per gli agenti, aumento organico con nuovo concorso su Ancona, ripristino della fondamentale figura del vigile di quartiere».